Tragedia Costa Concordia, ai superstiti un risarcimento di 11mila euro

Chiusa nei giorni scorsi la trattativa tra compagnia e associazioni dei consumatori per i rimborsi ai superstiti. Ma il Codacons non ci sta e annuncia una class action internazionale

Undicimila euro più un indennizzo di altri tremila euro per le spese di viaggio sostenute: è questo il risacimento che la compagnia Costa Crociere verserà ai superstiti del naufragio della Concordia.

E' il risultato della trattativa conclusa nei giorni scorsi tra la compagnia e le principlai associazioni di consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Ctcu, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori).

Alla trattativa non ha invece preso parte il Codacons, che ha invece annunciato una class action internazionale contro Costa.

Nell'accordo è previsto anche che la Compagnia restituisca, a operazioni di recupero della nave completate, anche tutti i beni presenti nelle casseforti delle cabine. Inoltre coloro che hanno  prenotato una crociera prima del naufragio potrà cancellarla senza penali fino entro il 7 febbraio.

Per le richieste di indenizzo è stato attivato un indirizzo e-mail (rimborsiconcordia@costa.it) ed un numero per le informazioni (848505050).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento