La vertenza senza fine dell'ex Om Carrelli, la Uil: "Procedere con le assunzioni entro il 2020"

A dichiararlo, il segretario regionale con delega all’industria, Andrea Toma e il segretario generale della Uilm di Bari, Riccardo Falcetta, a margine dell'incontro tenutosi in task force regionale

“Prendiamo atto del fatto che, al momento, la mobilità, per i lavoratori ex Om, è solo una chimera. Nonostante le rassicurazioni giunte dalla ministra per il Mezzogiorno Lezzi, ci scontriamo nuovamente con la normativa vigente e con la sua interpretazione politica". A dichiararlo, il segretario regionale con delega all’industria della Uil, Andrea Toma e il segretario generale della Uilm di Bari, Riccardo Falcetta, a margine dell'incontro tenutosi in task force regionale sulla vertenza della ex Om Carrelli, ancora lontana dalla risoluzione definitiva nonostante la firma, ad aprile scorso, del preliminare per la cessione del capannone della vecchia fabbrica a Selektika: "Per aprire qualche spiraglio di speranza - sostengono Toma e Falcetta - occorre un decreto che modifichi l’attuale procedura di concessione dell’ammortizzatore sociale. Decreto che, almeno al momento, è solo un auspicio e nulla più”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Procedere con le assunzioni entro il 2020"

“Al netto di questa brusca, ma preventivabile frenata  - aggiungono i rappresentanti Uil - e dello stato generale di instabilità nella vertenza, abbiamo chiesto che per i lavoratori ex Om venga mantenuto l’impegno sancito con Selektica il 24 ottobre dello scorso anno, ovvero di procedere con le assunzioni entro il 2020, oltre che di avviare un’interlocuzione con il Comune di Bari per l’attivazione di corsi di formazione attraverso Porta Futuro. Inoltre, sarebbe opportuno aprire in tempi brevi un tavolo con il Governo al fine di fare chiarezza su tutti questi punti interrogativi che stanno mettendo a dura prova tante famiglie, già sfiancate da un tira e molla che si protrae da ormai troppi anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento