Riutilizzo dei luoghi dismessi: intesa tra Comune e Pop Hub

L'accordo prevede la realizzazione di una rete civica per la mappatura e il recupero per scopi sociali, oltre alla creazione di un incubatore del riuso

La Pineta di San Francesco

Un protocollo d'intesa per realizzare una rete civica dei beni comunali da recuperare per scopi sociali, attivando un incubatore del riuso. E' in sintesi l'accordo siglato questa mattina tra il Comune di Bari e Pop Hub dopo l'accordo approvato lo scorso 4 aprile dalla Giunta su proposta dell'assessore Titti De Simone.

Il progetto, denominato 'Le cose che abbiamo in Comune' riguarda, spiega De Simone, "una ventina di edifici inutilizzati del patrimonio comunale. L’idea è quella di far conoscere le proprietà piccole e medie diffuse sul territorio cittadino che possono essere recuperate sia per finalità sociali sia come spazi di sperimentazione. L’obiettivo - prosegue De Simone - nel medio periodo è quello di scrivere un regolamento condiviso sul riuso sociale degli spazi, rendendo concrete nuove metodologie decisionali per facilitare la partecipazione dei cittadini, favorendo così il coinvolgimento rispetto agli usi del patrimonio e sperimentando nuovi modelli gestionali che superino le rigidità burocratiche. I primi passi sono già stati fatti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I luoghi 'virtuali' già creati e messi a disposizione dei cittadini, sono stati indicati da Luca Langella e Silvia Sivo, tra i fondatori di Pop Hub, soggetto vincitore del bando sulle Smart Cities del Ministero dell'Istruzione, e sono consultabili sulla piattaforma digitale www.pophub.it  (http://www.pophub.it/events/13), alla pagina pubblica e al gruppo operativo Le cose che abbiamo in comune su Facebook. Il primo appuntamento sarà il 15 all'ex mercato di Carrassi, quindi si proseguirà, il giorno dopo, all'ex Arena Moderno in via Napoli. Sabato 17 sarà invece la volta della casina e della posta di pattinaggio della Pineta di San Francesco. Le visite proseguiranno anche nel mese di giugno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Incendio all'alba in un ristorante a Bitritto, fiamme distruggono il 'Ranch'

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

Torna su
BariToday è in caricamento