Bando per 50 assunzioni di interinali negli aeroporti di Bari e Brindisi, Carrieri: "Solo 5 giorni per presentare domanda"

Il consigliere comunale di Forza Italia chiede chiarimenti al sindaco Decaro: "Mi rivolgerò alla Magistratura per chiedere di verificare il rispetto delle procedure". La replica della società: "Rispettata la normativa"

"È del 12 marzo l'avviso di un'agenzia interinale napoletana di ricerca di 50 operatori unici aeroportuali (scaricatori di bagagli) per l'aeroporto di Bari e Brindisi, il cui termine finale di presentazione delle candidature è giá spirato  il 17 marzo. Neppure 5 giorni per conoscere il bando, presentare candidatura, allegare la.necessaria documentazione": a chiedere chiarimenti sull'avviso è il consigliere comunale di Forza Italia Giuseppe Carrieri. 

L'esponente d'opposizione si rivolgerà alla Magistratura per "attenzionare" le procedure " al fine di verificare il rigoroso rispetto delle prescrizioni assunzionali  previste per le societá pubbliche dal dlgs 175/2016".  Nel frattempo Carrieri si rivolge al primo cittadino: "Poichè il Comune di Bari è socio di Aeroporti di Puglia - aggiunge - oggi in consiglio comunale  inviterò il sindaco (con una risoluzione urgente) a chiedere ad AdP la riapertura dei termini per la presentazione delle candidature, per consentire la partecipazione ai tantissimi disoccupati baresi".

La replica di Aeroporti di Puglia

"A seguito delle notizie apparse in data odierna su alcuni organi di informazione in ordine all’annuncio di selezione per Operatore Unico Aeroportuale (OUA), - si legge in una nota diffusa da Adp - Aeroporti di Puglia precisa che trattasi  di  annuncio  di  selezione pubblicato  dalla società di  somministrazione Generazione Vincente SpA    e contemporaneamente pubblicato  sul  sito  di  AdP. L’avviso prevede che le procedure di  selezione siano direttamente gestite dal  Datore di  Lavoro (società di  somministrazione),  che abitualmente  pubblica sul  proprio sito  l’annuncio  con una visibilità “di almeno  72 ore comprendendo possibilmente un giorno festivo”, così come peraltro indicato  nella relazione tecnica allegata agli  atti  di gara a seguito  della quale la società Generazione Vincente si  è aggiudicata il  servizio. La società Generazione Vincente, così come richiesto da AdP,  si  è attivata al fine di  reclutare personale con qualifica di  Operaio  da adibire alla mansione di  Operatore Unico  Aeroportuale da inviare in missione presso  Aeroporti di Puglia, quale Utilizzatore, nel  rispetto  della normativa vigente sulla somministrazione e  così come  previsto dal  CCNL  applicato. Nel  rispetto dei  principi di  pubblicità, trasparenza e oggettività, contenuti  nella  procedura di selezione del personale AdP, l’annuncio  è stato comunque pubblicato  sul  sito  AdP prevedendo  il reindirizzamento  sul  sito della società  Generazione Vincente  con l’esplicita  richiesta che lo stesso  rimanesse attivo per la durata di  120 ore, tempo ritenuto  congruo per permettere la partecipazione di un gran numero di  aspiranti ed in considerazione dell’urgenza di  avere a disposizione risorse da impiegare a breve nella imminente stagione estiva. Infine, si precisa che della necessità di  ricorrere al reclutamento del personale per il tramite della somministrazione se ne è data informativa alle Organizzazioni Sindacali regionali e territoriali come da verbali  sottoscritti con le medesime OO.SS".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Un nuovo McDonald's a Bari: al via le selezioni online per il personale, 80 posti disponibili

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Pistola in pugno, assaltano negozio e fuggono con l'incasso di mille euro: padre e figlio in manette a Corato

Torna su
BariToday è in caricamento