Novara-Bari 1-2: i biancorossi risorgono nella ripresa e tornano al successo esterno

I pugliesi tornano alla vittoria lontano dal San Nicola dopo 4 mesi: inizialmente in svantaggio per il goal di Gonzalez, gli uomini di Camplone hanno prima pareggiato con Maniero e poi strappato i 3 punti con il goal di Sansone

Torna al successo in trasferta il Bari che s'impone in rimonta 1-2 sul campo del Novara.

Colpiti a freddo da Gonzalez nei primissimi istanti del match, i biancorossi hanno letteralmente concesso un tempo di gioco ai padroni di casa. Durante l'intervallo, tuttavia, Camplone deve aver strigliato i suoi riuscendo nell'intento di scuoterli: prima è arrivato il pari di Maniero e a poco più di dieci minuti dalla fine il goal del sorpasso di Sansone.

Quello del Piola è un successo molto importante poiché consente al Bari di effettuare un balzo dal nono al sesto posto, a due punti proprio dai piemontesi, in attesa che il Pescara giochi sul campo del Crotone.

LA PARTITA - La gara non inizia benissimo per il Bari: nei primi istanti c'è un incredibile doppio palo colpito dal Novara con Micai che si salva solo grazie ai legni dopo un colpo di testa di Gonzalez. L’appuntamento col goal dell’argentino però è rimandato solo di un paio di minuti: il Novara, infatti, passa al 6' con un sinistro chirurgico dello stesso Gonzalez che si insacca all’angolino senza che Micai possa neanche accennare una parata. L’approccio iniziale dei galletti è disastroso: al 7’ Gonzalez ha un’altra chanche su azione di rimessa e punta deciso verso la porta di Micai, il portiere però questa volta riesce a deviare in corner. Il Novara sembra avere una fame e una condizione atletica completamente diversa dagli uomini di Camplone che invece faticano moltissimo a far girare il pallone e raramente superano la propria metà campo. Il primo tiro dei pugliesi arriva poco dopo il quarto d’ora con una conclusione sbilenca di Sansone. I padroni di casa, invece, si rendono ancora pericolosi con una conclusione di Gonzalez che di destro in corsa prova ad incrociare, Micai può solo guardare sfilare il pallone. Al 20’ Rosina ruba un gran pallone sulla corsia sinistra e mette un cross rasoterra su cui non arriva nessun compagno. Poco prima della mezz’ora Corazza lavora un gran pallone dalla sinistra e crossa al centro per Evacuo che cicca l’impatto con la sfera mancando una clamorosa opportunità per il raddoppio. Non è da meno Gonzalez che tutto solo di fronte a Micai si lascia anticipare dal portiere barese. Lo stesso Micai alcuni istanti dopo nega il gol ad Evacuo, che aveva colpito in mezza rovesciata. La prima frazione si chiude col Novara meritatamente in vantaggio.

La ripresa inizia con i padroni di casa nuovamente in pressione alta, ma dopo 4’ di gioco è il Bari ad avere una ghiotta chance per pareggiare: punizione dalla sinistra di Rosina, Maniero ruba il tempo alla difesa azzurra ma il suo colpo di testa termina di poco fuori dallo specchio della porta. Al 55’ il Novara ha una doppia occasione per raddoppiare, ma sia Viola che Gonzalez, mancano incredibilmente l’impatto col pallone da posizione favorevolissima. Dal mancato raddoppio novarese si passa al pari del Bari: su un’azione di contropiede Rosina imbecca Maniero con uno splendido passaggio filtrante, l’attaccante seppur pressato dai centrali piemontesi riesce a calciare di prima intenzione e a battere Da Costa. I ragazzi di Camplone riacquistano fiducia e al 70’ creano un altro pericolo:  cross di Rosina smanacciato da Da Costa, la palla finisce nella zona di Defendi che però scivola e perde l’attimo per calciare. Al 74’ chanche in contropiede per il Bari: Dell’Orco buca l’intervento a metà campo, ne approfitta Maniero che serve Rosina, il cui tiro si spegne di poco alto sulla traversa. Il Bari è molto più pericoloso rispetto al primo tempo e al 79’ trova anche il gol dell’1-2: a segnarlo è Gianluca Sansone con una conclusione volante intercettata dopo una spizzata di Maniero. La rimonta è completata. A meno di dieci dalla fine Gonzalez lascia in 10 i suoi per doppia ammonizione. La parità numerica, tuttavia, viene ristabilita nel recupero perché anche Donkor viene espulso per il secondo giallo. I biancorossi resistono e strappano un successo fondamentale tornando a vincere in trasferta dopo 4 mesi.

Il tabellino di Novara-Bari 1-2

NOVARA (4-2-3-1) - Da Costa; Dickmann, Mantovani, Dell'Orco, Garofalo (71’ Galabinov); Buzzegoli (89’ Schiavi), Viola; Faraoni, Gonzalez, Corazza (81’ Nadarevic); Evacuo. A disp.: Pacini, Ludi, Vicari, Nadarevic, Casarini, Adorjan, Lanzafame. All.: Baroni.

BARI (4-3-3) - Micai; Donkor, Rada, Tonucci, Gemiti; Defendi, Romizi (79' Donati), Dezi; Rosina, Maniero (85’ Puscas), Sansone (89' Boateng). A disp.: Guarna, Di Cesare, Contini, Valiani, Lazzari, Jakimovski. All.: Camplone

Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore
Marcatori: 3’ Gonzalez (N), 57’ Maniero, 78’ Sansone (B)
Ammoniti: Dickmann, Gonzalez, Galabinov (N), Donkor, Sansone Tonucci (B),
Espulsi: Gonzalez (N) e Donkor (B) per doppia ammonizione

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      'Natale a Bari' tra mercatini, spettacoli e Santa Claus: "Il cuore della Festa a Bari Vecchia"

    • Cronaca

      Polipark chiuso per lavori, park&ride nel centro commerciale di viale Pasteur

    • Cronaca

      Blitz della Municipale, sgomberato campo rom nei pressi dello stadio

    • Cronaca

      In sella ad uno scooter, investe due pedoni e fugge: rintracciato e arrestato 19enne

    I più letti della settimana

    • Hellas Verona-Bari 1-0: biancorossi spreconi, Pazzini non perdona

    • Pallanuoto, un barese in Nazionale: Nicola Cuccovillo nella rosa del Settebello

    • Hellas Verona-Bari, le pagelle dei galletti: Moras attento, male De Luca e Cassani

    • Hellas Verona-Bari, probabili formazioni: in coppia con Moras c'è Tonucci. Fedele dal 1'

    • Colantuono: "Bari in crescita. Proviamo a vincere tutte le partite fino alla sosta"

    • Tonucci: "Il ko di Verona brucia ancora. A dicembre vogliamo la zona play-off"

    Torna su
    BariToday è in caricamento