Si schiudono le uova: sulla spiaggia di Torre Quetta nascono sei fratini

Nei giorni scorsi le transenne posizionate dal Comune tra Torre Quetta e San Giorgio per proteggere i nidi. L'assessore Petruzzelli: "Operazione riuscita, ma l'azione di tutela non è finita"

Foto di repertorio © Enzo Suma

Dopo le transenne posizionate nei giorni scorsi dal Comune per tutelare i nidi, sul litorale tra Torre Quetta e San Giorgio si è verificato il lieto evento: sei uova di fratino si sono schiuse, e altrettanti piccoli sono venuti alla luce. A darne notizia è, su Fb, l'assessore all'Ambiente Petruzzelli.

"Operazione salva fratini riuscita", dice Petruzzelli, che tuttavia invita tutti a continuare a rispettare le transenne, che probabilmente saranno spostate per seguire gli spostamenti fatti dagli esemplari: "Ora ci tocca tutelare i piccoli e le altre uova non ancora schiuse e soprattutto continuare a rispettare le recinzioni - raccomanda l'assessore -  Intanto però grazie a tutti, a chi si è impegnato in prima persona e alla collaborazione dei cittadini che non hanno oltrepassato le transenne. Continuiamo così!".

Il fratino è un uccello raro e a rischio estinzione, inoltre la sua nidificazione in un territorio è uno dei parametri presi in esame per l'assegnazione  della bandiera blu, in quanto la sua presenza è segnale di mare pulito e di città sostenibile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

Torna su
BariToday è in caricamento