Telecamere in piazza Umberto, attesa fino all'estate? I residenti: "Eventi per il rilancio"

Dopo il successo delle iniziative natalizie resta il problema sicurezza: la videosorveglianza potrebbe arrivare solo tra alcuni mesi. Venerdì 26 serata 'speciale' in piazza tra musica ed eventi

Musica, flashmob e cultura, per riaccendere i riflettori su Piazza Umberto: sono in corso di definizione gli ultimi dettagli organizzativi per l'appuntamento della serata di venerdì 26 febbraio che animerà il giardino del quartiere murattiano. L'appuntamento è a cura del 'Comitato di Piazza Umberto' con l'obiettivo di far mantenere viva l'area trasformata a Natale, con successo, nel villaggio di Babbo Natale: "E' andata benissimo - spiega il presidente del Comitato, Lorenzo Scarcelli - ma non possiamo fermarci qui. Ci vogliono iniziative che coprano l'arco dei 12 mesi, altrimenti siamo punto e a capo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli attivisti, infatti, puntano l'accento sul futuro della piazza e sulla sicurezza: le tanto attese telecamere attese fin da giugno scorso, la cui gara è stata aggiudicata a dicembre dal Comune, sembra possano essere montate solo dalla prossima estate, a un anno di distanza dall'annuncio del sindaco. Il Comitato sottolinea, inoltre, come non sia sufficiente il recupero della palazzina 'Goccia del 'Latte', recentemente ristrutturata negli esterni: "Il problema - spiega Scarcelli - l'abbiamo fatto emergere noi. Tutto ciò non basta. Da tempo chiediamo di illuminare la palazzina e allargare il marciapiede perché c'è sempre il rischio che i vandali la danneggino. Nella riunione di ieri del Comitato, inoltre abbiamo deciso di muoverci autonomamente per donare una targa storica da apporre sull'edificio. E' un regalo che facciamo ai cittadini baresi". Sull'auspicato recupero della piazza, inoltre, restano alcuni intoppi, non solo legati al futuro assetto di via Sparano: il Comitato, infatti, sta aspettando da circa 2 mesi il parere dell'Università di Bari sul progetto presentato dagli attivisti, prima di procedere ulteriormente: un'attesa continua, fatta di (umani) rinvii e inclemente burocrazia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

  • La protesta dei 'gilet arancioni' in piazza Prefettura a Bari : "Il governo deve andare a casa"

Torna su
BariToday è in caricamento