Modella morta dopo l'escursione, per l'autopsia è colpa di un'infezione

L'esame è terminato nel pomeriggio di ieri. Priscilla Lagioia, ex modella e ginnasta, era stata ricoverata il 19 aprile all'ospedale Mater Dei con vomito e febbre alta

A causare la morte di Priscilla Lagioia sarebbe stata una polmonite fulminante, provocata da un'infezione. A fornire nuove verità sulla morte della 37enne barese, avvenuta lo scorso 19 aprile all'ospedale Mated Dei, è l'autopsia. L'esame, eseguito nel pomeriggio di ieri dal medico legale Biagio Solarino, escluderebbe quindi la responsabilità di un virus tropicale

Un'ipotesi a cui avrebbero inizialmente pensato i medici dopo il suo ricovero, visto che la donna era tornata da un viaggi di due mesi a Cuba e - stando al racconto dei genitori - aveva poi passato le festività pasquali a fare trekking in costiera amalfitana. Per avere un'ulteriore conferma bisognerà attendere però l'esame istologico. Proseguono nel mentre le indagini della Procura, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo momentaneamente contro ignoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • 24enne "brutalmente" violentata e minacciata di morte da una gang (forse parte di una setta): chiesti 12 anni al "capo"

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

Torna su
BariToday è in caricamento