Denunciò la violenza troppo tardi, la Procura impugna la scarcerazione del presunto aggressore

Lo ha annunciato all'Ansa il procuratore Giuseppe Volpe. La dottoressa sarebbe stata aggredita nell'ambulatorio in cui prestava servizio, ma ha denunciato il 51enne nove mesi dopo

"Impugneremo sicuramente il provvedimento di scarcerazione". È il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, ad annunciare all'agenzia Ansa che la Procura ha intenzione di ricorrere contro la decisione del Tribunale del Riesame, che negli scorsi giorni ha scarcerato il presunto aggressore di una dottoressa barese. La donna aveva denunciato la violenza da parte dell'uomo dopo nove mesi, troppi perché la querela fosse procedibile dal Tribunale. Il 51enne di Acquaviva è così finito ai domiciliari per stalking su decisione del Tribunale del Riesame.

Una scelta che la Procura non condivide e che proverà a ribaltare. "Ravvisiamo la connessione con reati procedibili d'ufficio - spiega Volpe - e questo supera il problema della improcedibilità per querela tardiva". "Non siamo impazziti - continua Volpe - tanto da contestare un reato improcedibile perché denunciato troppo tardi. Stiamo predisponendo il ricorso e domani avrete i dettagli".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • come si é permessa di farlo nove mesi dopo?:...eh ora vedi che la colpa é della dottoressa e non del malato di mente....assurdità!

Notizie di oggi

  • Politica

    Matteo Salvini atteso a Bari: prima a Japigia poi il comizio in centro. Contro-manifestazione in piazza Umberto

  • Cronaca

    Strada transennata a Santo Spirito dopo la sentenza, ma il Municipio si ribella: "Serve per il deflusso del traffico"

  • Cronaca

    Assalto al supermercato: armati minacciarono cassiere e clienti, presi baby rapinatori

  • Economia

    Nuovi voli da Bari per Milano Malpensa: da aprile i collegamenti Ryanair

I più letti della settimana

  • Netturbino ucciso davanti alla sede Amiu, 4 arresti per l'omicidio Amedeo: "L'ex amante commissionò il delitto"

  • Aereo colpito da un fulmine, paura tra i passeggeri in arrivo a Bari

  • Il nuovo film di Checco Zalone uscirà a Natale 2019: "Si chiamerà Tolo Tolo"

  • Lotte e alleanze per il potere, le 'comparanze' per espandersi oltre la città: i clan baresi fotografati dalla Dia

  • Omicidio Michele Amedeo davanti alla sede Amiu: i nomi dei quattro arrestati

  • Mafia e scommesse online, in 21 a processo. Tommy Parisi viola domiciliari e torna in carcere

Torna su
BariToday è in caricamento