L'edizione 2015 del Bitonto Blues Festival in memoria di Pino Daniele e B.B. King

Dieci band per oltre dodici ore di musica in Piazza Cattedrale, l’anima di uno dei borghi più belli del Sud Italia. Il BBF si veste d’Europa, pronto ad entrare nell’Olimpo delle rassegne blues internazionali, con una programmazione spalmata su più serate con i grandi artisti italiani e stranieri, che si daranno appuntamento a Bitonto nella prima settimana di Settembre.

Tutta la kermesse 2015 del Bitonto Blues sarà dedicata a due grandi cantori del blues, tragicamente scomparsi nei mesi scorsi: B.B. King, Pino Daniele e la loro musica, da sempre fonte di ispirazione per gli amanti del blues e della grande musica. Come testimonia l’apertura della prima serata del Festival lasciata alle note del musicista partenopeo.

Si parte giovedì 3 Settembre con Martino Palmisano & The Complanare Blues Band, ensemble pugliese attivo da vent’anni sulla scena blues italiano con una intensa produzione discografica che coniuga la tradizione blues e i suoni del mediterraneo, e la Tito Blues Band, la formazione guidata dal chitarrista Gabriele Tito Capaccioni, nata dopo la grande esperienza maturata dal musicista toscano, sideman di importanti artisti come Melvin Taylor, Sugar Blue e Alex Britti. La serata sarà aperta da Pinuccio, tra i più validi tributi pugliesi a Pino Daniele. Il blues scandinavo della Rhubarb Blues Band aprirà la seconda serata di venerdì 4 Settembre. Alla band svedese seguirà lo show della Luca Giordano Band, guidata dal guitar hero Luca Giordano, tra i più apprezzati bluesman italiani all’estero, avendo suonato alle più importanti rassegne blues europee e statunitensi e affiancato musicisti del calibro di Bob Stroger, Willie “Big Eyes” Smith, Jimmy Burns e JW Williams. La serata sarà aperta dagli Acousti.Co-The Band, una blues band bitontina molto apprezzata.

Sabato 5 Settembre, il Bitonto Blues Festival entrerà nel vivo con il concerto di Rudy Rotta, padrino della terza edizione della rassegna. Da più parti considerato come il primo bluesman italiano, Rotta è un vero e proprio simbolo del blues made in Italy, capace di esportare oltreoceano lo stile chitarristico europeo (Il Kansas City Chronicle lo ha definito “Europe’s Top Act”). In oltre vent’anni di carriera Rudy Rotta ha partecipato più volte al Pistoia Blues Festival, al Primo Maggio di Roma, al Sanremo Blues e registrato per la BBC inglese e la Jazz FM di Londra, vantando collaborazioni importantissime con Peter Green, Brian Setzer, Taj Mahal ma soprattutto con BB King, con cui ha condiviso il palco dello storico Festival Jazz di Montreaux nel 1993. È, inoltre, tra i pochi chitarristi italiani a vantare una Fender Stratocaster signature. Lo spettacolo di Rudy Rotta sarà una esclusiva del Bitonto Blues Festival per il Sud Italia. La serata sarà aperta dai veneti della Andy Haze Blues Band, talentuosa band attiva nel Nord Italia, più volte nella line up del Blues Made in Italy.

La chiusura della rassegna, domenica 6 Settembre, sarà dedicata alla Johnny Blue Band, formazione salentina in cui ha militato anche il compianto Guy Portoghese e che vanta collaborazioni con Arthur Miles e Ginger Brew. La Johnny BB aprirà il concerto di Gabriel Delta, chitarrista argentino con una carriera pluricontinentale, passata a suonare assieme a James Cotton, BB King, Taj Mahal, Roy Rogers, la Blues Brothers Band e Watermelon Slim. Un’anticipazione del blues europeo che sbarcherà a Bitonto ad ottobre, quando - in concerto con l’European Blues Union, nell’ambito della Winter Edition del Festival - il Teatro Comunale “Tommaso Traetta” sarà il palcoscenico delle semifinali Centro/Sud Italia dell’Italian Blues Challenge.

La quattro giorni di Summer Edition non sarà solo concerti, ma una vera e propria festa che coinvolgerà il centro antico di Bitonto. Sin dal pomeriggio in piazza Cattedrale sarà allestito un piccolo mercatino delle produzioni artigianali e a chilometro zero, che dedicherà spazio anche a stand dedicati alla musica, con strumenti ed accessori “hand made”, vinili originali d’importazione ed ai gadgets. Tutte le giornate del Bitonto Blues Festival saranno interamente gratuite, ma l’organizzazione della kermesse offre la possibilità di prenotare la propria poltrona da casa col modico contributo di 2 €. Basta collegarsi alla sezione dedicata al Festival sul portale www.bigliettomania.it, scegliere la serata che si desidera seguire e selezionare la poltrona. 

La grande festa blues del BBF sarà trasmessa interamente in streaming grazie alla collaborazione con BitontoTV , l’intero circuito Live Network e Comma3. La diretta sarà visibile in tutto il mondo, su Smart Tv, Pc, Tablet e Smartphone.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Il Demodè ospita gli Après la Classe e i Sud Sound System per l'iniziativa Ultimo concerto

    • 27 febbraio 2021
    • online
  • Gino Paoli in concerto al Teatro Petruzzelli

    • 10 marzo 2021
    • Teatro Petruzzelli

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 27 febbraio 2021
    • Lungomare
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento