Visioni notturne in 3D, attività esperienziali, concerti e incontri con ospiti illustri con "Drawing Egnazia. Lo spettacolo dell'archeologia"

Un’esperienza di grande partecipazione emotiva arriva al Parco archeologico di Egnazia, per vivere gli ambienti del passato in modo innovativo. Dal 7 luglio al 6 agosto 2017 l’area archeologica nei pressi di Fasano sarà teatro dell’evento Drawing Egnazia “Lo spettacolo dell’Archeologia”. Attività esperienziali, eventi e un percorso tecnologico e interattivo, legati alla storia del luogo, creeranno un suggestivo mix di sensazioni e conoscenze. Drawing Egnazia ha l’obiettivo di sperimentare un nuovo modello di fruizione integrata e di diffondere moderni strumenti di comunicazione e divulgazione del bene archeologico-monumentale. 
Il progetto, ideato dal “S.A.C. - La Via Traiana” e finanziato dalla Regione Puglia, è stato realizzato dal CETMA (Centro di Ricerche Europeo di Tecnologie, Design e Materiali) in collaborazione con il MiBACT - Polo Museale della Puglia e Museo Nazionale e Parco Archeologico di Egnazia “Giuseppe Andreassi” -, con TIME ZONES, con il supporto promozionale di Sistema Museo e l’assistenza tecnica della Profin Service.
Per cinque fine settimana, dal venerdì alla domenica, dal tramonto alle ore 23, sarà possibile immergersi in ricostruzioni di ambienti del passato di uno dei più interessanti parchi archeologici della Puglia, situato a pochi chilometri dal mare, in corrispondenza dell’antico asse di collegamento tra Bari e Brindisi. Nelle calde sere d’estate, il parco si trasformerà, inoltre, in un contenitore per attività parallele: dibattiti culturali, concerti live, laboratori esperienziali e rievocazioni storiche faranno da cornice a questo grande avvenimento. 
Drawing Egnazia trasforma il Parco archeologico in un’installazione video-artistica con soluzioni tecnologiche multimediali e ricostruzioni digitali che richiamano le architetture originali. Sul profilo delle antiche vestigia prenderanno vita visioni notturne in 3D con la tecnologia della realtà aumentata. Le proiezioni murali ricostruiranno i luoghi del passato; una sala interattiva all’interno del Museo mostrerà la ricostruzione della Tomba a Camera “del Melograno”; gli ologrammi, i colori e la potenza delle immagini renderanno la scoperta del parco un’esperienza capace di abbracciare tutti i sensi. 
Con Drawing Egnazia le immagini del passato si appropriano dello spazio e del presente. La fusione di antico e moderno diventa la chiave per un processo di diversa fruibilità, rendendo più sentito il rapporto con il sito archeologico, soprattutto da parte del pubblico più giovane.

IL PROGRAMMA

Si parte venerdì 7 luglio alle 19,30 con la presentazione del progetto affidata a Fabrizio Vona, direttore Polo Museale della Puglia, Angela Ciancio, direttrice Museo Nazionale e Parco Archeologico di Egnazia, Gianfranco Coppola, sindaco di Ostuni e Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano.

Per il ciclo di incontri, alle 20,30 Il racconto dell’archeologia” è il titolo del primo appuntamento con Raffaella Cassano, docente di Archeologia e Storia dell’Arte Greca e Romana all’Università degli Studi di Bari.

Alle 21,30 si terrà il concerto del pianista Arturo Stàlteri che proporrà un repertorio immaginato per Egnazia

La serata sarà presentata dalla giornalista Nicoletta Virgintino.

Sabato 8 luglio

Alle 19,30 per la rassegna Ad Theatrum, introdotta dal giornalista e critico letterario Piero Dorfles, gli alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Ferraris-Brunelleschi” di Empoli si esibiranno in “Essere la città”, libero adattamento da Molière a cura di Maria Simona Perutti.                                                                                

Seguirà il LiceoClassico Linguistico e Scienze Umane “F. De Sanctis” di Trani con Medea vs Medea”di Euripide a cura di Michele D’Errico.                        

Alle 22,00 chiuderà la serata dedicata al teatro il LiceoStatale "Cagnazzi" diAltamura con “Le Coefore”di Eschilo a cura del Laboratorio teatrale del liceo.

Domenica 9 luglio

Alle 17,00 l’Associazione Vivarch terrà il ciclo di laboratori di animazione e didattica a tema storico archeologico, con specifico focus sulla realtà di Egnazia. Le attività saranno incentrate sull’esperienzialità, con la realizzazione pratica di manufatti attraverso tecniche e tecnologie del periodo storico analizzato.

Per la rassegna Ad Theatrum chiude la serata alle 20,30 il LiceoClassico “A.Calamo” di Ostuni – Officine del Sole con Il mare di Antigone a cura di Alessandro Fiorella.

Il progetto “Drawing Egnazia, lo spettacolo dell’archeologia” prevede cinque fine settimana, fino al 6 agosto, in cui sarà possibile immergersi nel fascino e nello splendore del parco archeologico di Egnazia con le ricostruzioni in 3D di ambienti del passato tra dibattiti culturali, concerti live, rievocazioni storiche per uno dei più grandi avvenimenti realizzati in un parco archeologico.

L’obiettivo del “S.A.C. (Sistema Ambientale e Culturale) La Via Traiana” è quello di valorizzare, attraverso la gestione e la fruizione integrata, il patrimonio ambientale e culturale del territorio.



PROMO TICKET 5 euro per ogni singola serata.

Informazioni evento
Call center Sistema Museo 0744 422848 (dal lunedì al venerdì 9-17, sabato 9-13) - 080 4140264 – info@laviatraiana.it
www.laviatraiana.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Mostra personale di Renato Guttuso

    • Gratis
    • dal 7 aprile al 2 maggio 2021
    • CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento