Castellana Grotte, VII Edizione del Premio Luisi

CAUSA MALTEMPO LA SERATA FINALE È RIMANDATA AL 27 SETTEMBRE
La VII edizione vede come presidente della giuria Giordano Sangiorgi, fondatore del MEI.
Il Bric, Leontino Gobest e Pasquale delle Foglie in finale.
CASTELLANA GROTTE - A causa del maltempo previsto per sabato 13 settembre la serata finale del Premio Luisi è stata rimandata al 27 settembre.
La settima edizione del Premio "Vito Luisi" porterà a Castellana Grotte alcuni tra i più interessanti progetti musicali pugliesi dell'ultimo anno.
La direzione artistica del Premio ha infatti selezionato tre progetti discografici realizzati da artisti pugliesi e pubblicati da agosto 2013 ad agosto 2014. Questi progetti saranno ospitati sul palco del Premio Vito Luisi il 27 settembre 2014 alle21:00 in Piazza Garibaldi a Castellana Grotte.
A salire sul palco del Premio Vito Luisi ci saranno i musicisti de IL BRIC, progetto Elettro Word di Fabrizio Panza e Nick Amoruso, il rapper di Mola di Bari Leontino Gobest, ed il cantautore barese Pasquale delle Foglie.
Durante la serata si conoscerà il vincitore del premio in denaro che l'artista potrà investire esclusivamente per la continuazione della sua carriera musicale.

A decretare il più meritevole sarà una giuria composta da professionisti del settore discografico e presieduta da Giordano Sangiorgi: ideatore e organizzatore del MEI - Meeting delle Etichette Indipendenti; presidente di AudioCoop - coordinamento delle etichette discografiche indipendenti; coordinatore del Tavolo della Musica, che riunisce le principali associazioni nazionali discografiche e di promozione della musica in Italia; interlocutore del Governo e del Parlamento per la Legge sulla Musica.

IL PREMIO "VITO LUISI"
Il Premio "Vito Luisi" nasce nel 2007 nel ricordo del fondatore della Casa Musicale Luisi, vero e proprio fulcro attorno al quale ancora oggi ruota la vita di tanti ragazzi che sognano di poter esprimere il proprio talento e la propria passione per la musica in maniera professionale. A questi ragazzi Vito Luisi ha dedicato una vita intera, aiutando molti di loro a diventare oggi uomini e musicisti. Dalla sesta edizione il Premio "Vito Luisi" ha raggiunto una importante evoluzione: il panorama musicale è molto cambiato e sempre più produzioni indipendenti offrono oggi la possibilità ai gruppi emergenti di realizzare il proprio lavoro discografico e diffonderlo attraverso la più grande piazza del mondo: il web. Per questo motivo, gli organizzatori del Premio "Vito Luisi" hanno deciso di rispondere ad un'altra esigenza, oltre che alla visibilità dei nuovi progetti musicali: il riconoscimento della loro qualità.
I PROGETTI FINALISTI:
Leontino Gobest - NEOCLASSICO [Autoprodotto]
Leontino Gobest, classe 91, è sempre stato appassionato di musica e a soli 9 anni si avvicina al rap come b-boy e writer. Negli anni a seguire continua la sua sperimantazione e si avvicina al mondo del rap pugliese fino ad avviare il progetto "Shock Monkey" con Keedoman e Tecà, componenti della Pooglia Tribe. Primo frutto ufficiale della sua passione e dedizione al Rap è proprio "Neoclassico", un disco da solista che vede la collaborazione di diversi artisti del barese, che si sviluppa sull'idea di riproporre il Rap nelle sue forme più classiche e al contempo di innovare e rendere il progetto più originale possibile. Neoclassico prende vita nel 2013. Nei testi si percepisce un'anima conscious, introspettiva, contornata dalla sua personale critica sociale. Un lavoro ambizioso, rischioso e certamente soggetto a profonda autocritica oltre che all'opinione dei cultori del genere.
Pasquale Delle Foglie - TEMPO IMPERFETTO [Otium Record]
Cantautore barese di indiscusso valore, Pasquale Delle Foglie può vantare diversi riconoscimenti e premi dal 2007 ad oggi.
"Tempo Imperfetto" è il suo album e rappresenta una sintesi retrospettiva di note autobiografiche che trovano espressione nel cantato tenue e crepuscolare di un musicista dall'indole folk. E' la summa di divagazioni notturne che si districano in trame sonore dall'irresistibile spontaneità e declinate negli accenti di un pop sofisticato, anche nella scrittura. Invocando uno stile sobrio e mai sopra le righe, l'album descrive un mosaico concettuale in cui la ricerca della forma cede il passo alla genuina espressività e trova sostegno in una complessa correlazione tra gergo metaforico e saggezza popolare. Partendo dalla musica d'autore, con una naturale inclinazione verso background di dichiarato slancio acustico, nel disco suonano un contrabbasso, un violoncello, un violino e un pianoforte.
Videoclip "CLICK": https://youtu.be/bkwQWr9FW1U
Il Bric - NUOVO ORDINE MONDIALE [Piccola Bottega Popolare]
Il BRIC è il nuovissimo progetto musicale e culturale di tre musicisti baresi con alle spalle numerose esperienze musicali e diversi dischi prodotti: Fabrizio Panza, Nick Amoruso e Luca Sinesi.
La band, che prende il nome di un acronimo geopolitico, si propone di sviluppare e divulgare i temi che nascono da questa riflessione: ha ancora senso parteggiare per l'occidente? Il liberismo è giunto al capolinea? I nuovi modelli culturali provenienti dai paesi BRIC imporranno una nuova valutazione dei diritti civili? Possiamo considerare ancora valide le categorie assiologiche occidentali usate fino a oggi per regolamentare i mercati? Possiamo fare a meno dei sindacati?
Questi temi vengono sviluppati con ironia, arguzia e carattere nei testi del disco con l'utilizzo indiscriminato di termini cinesi, indiani, portoghesi e russi. La cifra stilistica e di genere è una sorta di Electro Word Music: oltre agli strumenti canonici vengono impiegati strumenti etnici e strumenti elettronici; la commistione e la sperimentazione non ha barriere, è possibile ascoltare un synth tecno che viaggia a braccetto con una ensamble di archi o una chitarra distorta che vibra su un tappeto di pad celestiale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • ''Summer lights 2020''», colori e giochi di luce sulla magica Alberobello

    • dal 14 luglio al 30 settembre 2020
    • Centro Storico, tutti i trulli della zona Monti, il Trullo Sovrano e il Belvedere
  • N.0 gallery - street art lab visiting

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2019 al 23 ottobre 2020
    • n.0 GALLERY
  • 'Life in color - la mostra d'arte della Contraccademia'

    • Gratis
    • dal 6 giugno al 30 settembre 2020
    • Chiesa di Santa Teresa dei Maschi, Bari Vecchia
  • Mostra virtuale 'Hommage à Sburracchioni'

    • Gratis
    • dal 25 aprile al 31 dicembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BariToday è in caricamento