Quinta edizione di “Una giornata a Caelia nel I sec. d.C.”, figuranti in costume, legionari, musiche e danze dell'antica Ceglie

  • Dove
    Ceglie del Campo
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 18/07/2020 al 19/07/2020
    dalle ore 18 alle 22
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Si terrà sabato 18 e domenica 19 luglio la quinta edizione di “Una giornata a Caelia nel I sec. d.C.”, la rievocazione storica organizzata dalla Pro Loco del Municipio IV con l’obiettivo di far rivivere la vita quotidiana dell'antica Caelia, l’attuale Ceglie del Campo, che fu per alcuni secoli municipio romano.

Nel corso delle due giornate, infatti, dalle ore 18 alle 22 saranno allestite varie scene di vita dell'epoca animate da figuranti in costume. Particolarmente suggestiva sarà la partecipazione di un rinomato gruppo storico di legionari proveniente da Roma, la Legio I Minervia di Roma con il Legatus F. Q. Maximus, nonché l'esecuzione di musiche e danze dell'antica Roma con il “Solstizio d'estate” a cura di C. De Sandi, G. Pascucci e B. Mazzetta.

Inoltre nella mattinata di domenica, dalle ore 10 alle 12, è in programma un momento dedicato ai più piccoli con il laboratorio didattico “Giochi nell’antica Roma e non solo”, per partecipare al quale è necessario prenotarsi al 338 9709502 o inviare una mail a proloco.peuceta@libero.it.

L’idea progettuale è partita da un fatto di cronaca: nel 1901 fu rinvenuta a Ceglie del Campo in via Sant’Angelo, verso Carbonara, più o meno in una zona compresa tra la struttura Aldo Moro dell’Opera Pia Di Venere e l’attuale sede dell’INPS, una lastra sepolcrale di pietra risalente alla prima metà del I sec. d.C. su cui era epigrafato con parole tronche “G(AIUS) BAEBIUS C(ALL) F(ILIUS) CLA(UDIA) HISPO IIII V”. L’iscrizione descrive la carriera di funzionario pubblico (Quattuorviri) a Caelia di Gaio Bebio, appartenente alla famiglia Claudia e responsabile dell’edilizia pubblica, magistrato, sacerdote e censore. Tutti elementi che testimoniano che Caelia è stata un “Municipium” avente tutte le prerogative dello “ius italicum”, cioè dipendente sempre da Roma ma con autonome magistrature municipali, elette dal popolo. Datazione presunta della lastra la prima metà del I sec. D.C..

L’iniziativa, che si terrà nello spazio adiacente l'istituto Calamandrei a Ceglie del Campo (in via S. Gaspare del Bufalo, 1), dove insiste una estesa necropoli del V e IV sec. a.C., è inserita nell'ambito del programma della RCU - Municipio IV BARI - Progetto OiKIA.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Ad Alberobello la 17^ edizione del trofeo "Eracle - Memorial Vito Palmisano"

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
  • Un accessorio fucsia esposto sul balcone: la manifestazione della lotta intersezionale a ogni forma di violenza

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
    • Lungomare Largo Giannella
  • Giornata internazionale dei diritti delle donne, la fontana di piazza Moro si illumina di fucsia

    • da domani
    • dal 7 al 8 marzo 2021
    • Fontana di Piazza Moro

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento