Bando 'Start' Regione Puglia: bonus per lavoratori autonomi

Un bonus di 2.000 euro a lavoratori autonomi in possesso di partita IVA, iscritti alle Casse o alla Gestione Separata dell'INP

©foto di repertorio

Porta Futuro Bari segnala che l'avviso pubblico Start offre un bonus di 2.000 euro, al lordo delle ritenute di legge, a lavoratori autonomi in possesso di partita IVA, siano essi iscritti alle Casse o alla Gestione Separata dell'INPS, e a titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data dell'1/02/2020 per affrontare le molteplici difficoltà imposte dal mercato del lavoro, soprattutto nel periodo segnato dall'emergenza epidemiologica Covid-19.

Requisiti richiesti:

Possono partecipare al bando:

- Liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data della partecipazione all'Avviso pubblico - compresi i partecipanti agli studi associati, costituiti esclusivamente con contratto di associazione in partecipazione o altra forma associativa, purché non di natura commerciale d'impresa e che prevedano l'obbligatoria iscrizione al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio - rispondenti ai seguenti criteri:

- che siano iscritti all'albo professionale e alla relativa Cassa previdenziale privata, ovvero, nel caso in cui l'attività esercitata non rientri tra le professioni intellettuali che hanno una Cassa, siano iscritti alla gestione separata dell'INPS

- che abbiano dato inizio all'attività prima dell'1/02/2020

- - che abbiano domicilio fiscale sul territorio regionale della Puglia

-nche abbiano reddito lordo da lavoro autonomo da ultima Dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell'istanza non superiore a 23.400,00 euro e con un volume d'affari complessivo non superiore a 30.000,00 euro, come verificabile dall'ultimo Modello unico persone fisiche presentato, corredato di ricevuta di presentazione. Questo requisito non viene richiesto per coloro i quali abbiano attivato la partita iva nel corso del 2020

- non titolari di trattamento pensionistico di anzianità o vecchiaia

- non titolari di contratto di lavoro subordinato alla data di presentazione della candidatura

Non possono partecipare i lavoratori autonomi che non esercitano attività autonomo-professionali, iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS (artigiani, commercianti, agricoli, etc).

- Titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, attivi alla data dell'1/02/2020, e rispondenti ai seguenti criteri:

che siano iscritti alla Gestione Separata INPS ex art. 2, co. 26, della Legge nazionale 335/1995

- che abbiano rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data dell'1/02/2020

- che risultino residenti in Puglia alla data del 01/02/2020

- che non siano iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria

- che abbiano reddito lordo da lavoro autonomo da ultima Dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell’istanza non superiore a 23.400,00 euro e con un volume d’affari complessivo non superiore a 30.000,00 euro, come verificabile dall’ultimo Modello unico persone fisiche presentato, corredato di ricevuta di presentazione. Questo requisito non viene richiesto per coloro i quali abbiano attivato la partita IVA nel corso del 2020

- non titolari di trattamento pensionistico di anzianità o vecchiaia

- non titolari di contratto di lavoro subordinato alla data di presentazione della candidatura.

Scadenza il 30 Settembre 2020

Per maggiori informazioni  https://rebrand.ly/regione-puglia

(Fonte Porta Futuro Bari)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maturità 2021: l'esame di Stato sarà orale, niente prove scritte

  • Diventare insegnante: i requisiti e l'iter da seguire

  • Città metropolitana finanzia 12 assegni di ricerca promossi da Università e Politecnico: tutte le informazioni

  • Sprint Lab, un percorso formativo di successo che ha sfidato il Covid

  • Master in Organizzazione e Gestione dell’iter diagnostico e terapeutico delle Aziende Sanitarie

  • I giovani sviluppano coscienza critica e imparano la cultura del dono: al via il progetto 'Volontaria-menti'

Torna su
BariToday è in caricamento