Le immagini dal 'fronte' dei farmacisti baresi impegnati a combattere il covid: "Noi ci siamo, voi restate a casa"

L’iniziativa è dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat: "E’ importante non abbassare la guardia – sottolinea d’Ambrosio Lettieri – le persone affidano a noi le loro ansie, paure e inquietudini"

 

Un video con i fotogrammi dei farmacisti in campo da un fronte inedito, quello della lotta al Covid-19. L’iniziativa è dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat che ha chiesto ai suoi iscritti di consegnare, attraverso le immagini di un impegno silenzioso, quanto profondo, generoso, instancabile e quotidiano, la testimonianza di un messaggio dispensato con amore: “noi ci siamo, voi restate a casa”. Un messaggio che “i professionisti del consiglio”, come definisce sé stesso e i suoi colleghi il presidente dell’Ordine, Luigi d’Ambrosio Lettieri, vale tanto più oggi, mentre di discute di fase 2 e di come organizzare la graduale ripresa delle attività dal 4 maggio.

“E’ importante non abbassare la guardia – sottolinea d’Ambrosio Lettieri – le persone affidano a noi le loro ansie, paure e inquietudini. Leggiamo nei loro occhi e avvertiamo nella loro voce al telefono la gratitudine e l’affetto. Soprattutto la fiducia. Questo è il nostro carburante per moltiplicare gli sforzi. Accanto – continua il presidente – alla protezione civile, ai sindaci, ai carabinieri, ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari, ai ricercatori, ai giornalisti, agli operatori ecologici, ai magazzinieri, ai corrieri, ai trasportatori, ai tassisti, ai volontari, ai commessi dei supermercati e alle aziende che hanno il coraggio di garantire i servizi essenziali alla famiglie italiane”.   Nel video, ci sono i farmacisti impegnati su diversi fronti, dalle farmacie dislocate nei quartieri di tutte le città agli ospedali, dai servizi farmaceutici agli esercizi di vicinato, dalle associazioni di volontariato ai laboratori di ricerca. Un atto d’amore, di cura e di rassicurazione, anche al tempo del Covid-19 “noi ci siamo, voi restate a casa”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento