Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emiliano sul coronavirus: "Non è più letale di altri. Troppi malati, però, manderebbero in tilt il sistema sanitario"

Il governatore, affiancato dal direttore del Dipartimento Salute della Regione, Vito Montanaro, ha voluto così tranquillizzare i pugliesi, illustrando l'intenso lavoro di queste ore da parte degli uffici regionali

 

"Il coronavirus attuale non sembra avere un effetto da un punto di vista numerico e statistico una letalità superiore a quella ordinaria. Abbiamo però preoccupazione che il numero di malati possa crescere e mandare in tilt il sistema sanitario nazionale": a parlare è il governatore della Puglia, Michele Emiliano, che  effettuato, questo pomeriggio, un briefing nella sede della Regione in via Gentile a Bari, dopo la riunione di oggi, in videoconferenza, con gli altri colleghi governatori e il premier Giuseppe Conte per fare il punto sulla situazione coronavirus.

Emiliano, affiancato dal direttore del Dipartimento Salute della Regione, Vito Montanaro, ha voluto così tranquillizzare i pugliesi, illustrando l'intenso lavoro di queste ore da parte degli uffici regionali: "Il sistema è spiegato - ha affermato - e sta funzionando nel limite delle sue possibilità". Sulla richiesta di 300mila tra mascherine e occhialini di protezione, il governatore ha specificato che il Consiglio dei Ministri "ha deciso di centralizzarne l'acquisizione" in modo da accelerarne la disponibilità per le strutture sanitarie nazionali e locali.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento