life

Stop al rilascio di 'shore-pass' per Bari, Emiliano contrario: "E' un danno per il turismo"

Il primo cittadino scrive al ministro dell'Interno Cancellieri contestando la decisione di sospendere il rilascio di permessi visita per la città

Il Ministero dell'Interno sospende il rilascio di permessi visita breve (shore pass) per la città di Bari, ma la scelta non piace al primo cittadino. "Tale decisione potrebbe compromettere il flusso turistico", dice Emiliano, che oggi  ha preso carta e penna per scrivere al ministro Cancellieri auspicando un cambio di rotta. In particolare, il sindaco si dice preoccupato del fatto che lo stop al rilascio di tali permessi possa ridurre il numero di turisti provenienti dalla Russia, che si recano in città in visita alla Basilica di San Nicola.


"Il capoluogo pugliese - spiega Emiliano nella lettera - custodisce nella sua Basilica le reliquie di San Nicola, santo venerato dalla Chiesa cattolica romana e da quella ortodossa, e la possibilità di ottenere gli shore-pass ha consentito, per tutta l'estate, l’arrivo di turisti russi dal Montenegro a Bari per un'escursione di un giorno", "Tale esperienza - continua il sindaco - ha funzionato bene e negli ultimi due anni sono quasi 8 mila i visitatori russi che hanno scelto questa formula per giungere a Bari, con ricadute assai positive per l'economia cittadina e per la sua immagine nel mondo". "Sono pertanto a chiederLe - conclude il sindaco - una Sua valutazione in merito all'eventuale ripristino delle facilitazioni previste dal rilascio dei permessi visita breve".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al rilascio di 'shore-pass' per Bari, Emiliano contrario: "E' un danno per il turismo"

BariToday è in caricamento