Il ministro Lezzi a Bari in vista di Europee e Comunali di Bari 2019: "Fondi per il Sud? Spenderli bene"

il ministro per il Mezzogiorno è intervenuto ad un appuntamento elettorale. Tra i partecipanti anche la candidata sindaco Pani: "La realtà cittadina è ben diversa da quella descritta dal Comune"

Sud ma anche l'orizzonte delle elezioni Europee e Amministrative sempre più vicine sono alcuni degli argomenti affrontati da Barbara Lezzi, il ministro per il Sud in visita questo pomeriggio a Bari, nel corso di un appuntamento elettorale in un hotel cittadino, al quale hanno preso parte anche il deputato Giuseppe Brescia, la candidata sindaco pentastellata, Elisabetta Pani, e il candidato al Parlamento Europeo, Alberto De Giglio.

Lezzi ha parlato delle proposte del Governo per il rilancio del Sud: "Stiamo accelerando - ha dichiarato - sui contratti istituzionali di sviluppo ferroviari e stradali. Nel decreto crescita ci sono anche altre 300milioni nelle zone economiche speciali, per sostenere le grandi imprese che vogliono venire a investire nel Mezzogiorno". Sui fondi europei il ministro ha sottolineato l'importanza di lavorare al negoziato "con altre regioni. Cerco la collaborazione di tutti i presidenti perché bisogna cercare di spenderli il più possibile. Mi interessa la prossima programmazione. Siamo stati spesso rinunciatari nella scorsa quando deciso di non spendere oltre 10% per le strade ma nel Sud ne servono di degne, sicure e veloci".

Interpellata sull'autonomia regionale, Lezzi ha spiegato la sua posizione rispetto alla proposta della Lega: "Il ministro per gli Affari Regionali Stefani ha portato ancora delle bozze. Quelle che ho visto io a febbraio non davano risposte nette su ambiente e sanità ma soprattutto il ministro dell'Economia, ancora ad aprile, ravvisava dubbi di costituzionalità. Noi siamo i garanti dell'Unità Nazionale e dal momento che abbiamo scritto nel contratto del governo che dobbiamo eliminare il divario tra nord e sud, un punto del programma non può confliggere con un altro".

A spostare l'attenzione sulle Comunali del 26 maggio, invece, è stata Elisabetta Pani, che ha puntato l'accento sulla capacità di spesa da parte delle amministrazioni comunali: "A Bari - dice - ci siamo trovati davanti a un muro di gomma. Spesso i consiglieri hanno avuto problemi nel capire come sono stati utilizzati i fondi e non si capisce che fine questi abbiano fatto. Bari potrebbe essere la capitale del Sud e orgogliosa del suo essere meridionale. Quelle che in cinque anni ha saputo fare il Comune è riuscire a far percepire che la città va bene ma la realtà è diversa, testimoniata da 36mila persone in povertà assoluta e 20 mila che hanno chiesto il reddito di cittadinanza". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento