Domenica, 20 Giugno 2021
Comunali Bari 2014

Eleonora Creanza, candidata al Comune con la lista Decaro Sindaco

BREVE BIOGRAFIA
Nata ad Altamura il 21/02/1951.
Trasferita a Bari consegue diploma magistrale nel 1969 e conseguentemente laurea in Materie Letterarie nel 1973. Da allora fino al 2012 è Docente di Religione e successivamente Vice Preside presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “T. Fiore”.
Madre di quattro figli e nonna di una splendida nipotina, vanta una grande passione per la musica: è Docente di Lettura della Musica e Direttrice del gruppo corale “Cattedrale di Bari” dal 1982.
 

PRESENTAZIONE
Per 40 anni ho dedicato le mie giornate all'insegnamento e alla formazione dei più giovani. Ho cercato di infondere loro coraggio, curiosità, creatività, indipendenza d'animo; tutti valori necessari ad accrescere in loro la fame di avventura verso la conoscenza di se stessi e del loro futuro.

Mi sono sempre messa in discussione, ricalibrato i miei percorsi ed obiettivi (quelli che io chiamo "sogni con una scadenza reale"), al fine di riuscire sempre meglio a seminare durante la missione dell'insegnamento. Il mio mestiere mi ha resa libera e forte, promotrice del sogno di una scuola che educa, include ed edifica.

Ho sempre fatto in modo di essere al passo con i tempi, di parlare lo stesso linguaggio dei ragazzi, di vivere il loro mondo senza distacco o superiorità. Ascoltare, riflettere, agire, essere sempre presente con ferma dolcezza. E poi a completare la mia vita, le altre grandi passioni: mio marito, i miei figli, la musica.

Oggi, sono io ad iniziare un'avventura nuova: certa del fatto di portarla avanti con la passione di sempre e nel totale rispetto della cittadinanza. Non voglio il vostro voto. Voglio che il 25 maggio esprimiate una preferenza consapevole, con passione ritrovata. Perché la politica delle buone maniere è possibile.
Seguimi su: facebook.com/mariaeleonora.creanza

TRE PROPOSTE PER IL TERRITORIO (la politica delle buone maniere)
Bari ha bisogno di innovazione. Tecnologica, organizzativa, ma soprattutto di quell'innovazione che scaturisce dal modo di pensare dei più giovani e dal loro approccio creativo alla vita. L'innovazione che deriva dalla curiosità insita nei bambini, ma che molto spesso la scuola non riesce a coltivare per mere problematiche di profitto. È da lì che voglio partire: dalla scuola. Quella didattica e quella di vita. Quella che urla alle istituzioni la sua importanza, in un periodo in cui per i ragazzi è così facile smarrirsi durante la ricerca di una strada da seguire. Da madre, donna, insegnante, pretenderò che le istituzioni diano ausilio ai processi formativi, perché è fondamentale vincere la scommessa di un promettente futuro per i nostri figli.

Il cuore pulsante di Bari. Diplomatica e schietta, amica e confidente, mi sono ritrovata ad essere punto di riferimento di tante madri della città di Bari. Ho ascoltato e condiviso le loro problematiche, teso la mia mano. Mi hanno sempre dimostrato stima e apprezzamento per questo, senza sapere quanto fossi io ad ammirarle per la loro tenacia e forza d'animo. Devo loro una promessa: il mio impegno per l'istituzione di un percorso formativo per il “mestiere di genitore”, perché attraverso lo sforzo congiunto della scuola e della famiglia, i nostri ragazzi possano trovare spazio nella loro città e nel mondo senza cedere al richiamo accecante di idoli e finti valori che li portino lontano dalla “strada giusta”.

L'armonia a Bari. La mia passione per la musica è stata sempre di grande importanza, la direzione di un coro è stata un'esperienza di vita. Ho sempre visto Bari come un appassionato coro di voci, in cui solo l'ascolto dei bisogni di chi ci sta accanto, rende possibile la melodia perfetta. E dunque inclusione, accoglienza, coinvolgimento, per chi è visto erroneamente come “diverso”, ma in realtà è una risorsa di arricchimento interiore e culturale per una città da sempre crocevia di culture.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eleonora Creanza, candidata al Comune con la lista Decaro Sindaco

BariToday è in caricamento