Lunedì, 14 Giugno 2021
Comunali Bari 2014

Petruzzelli: “Bari ha bisogno di gente determinata e pronta a governare la città”

Il candidato alla successione di Emiliano apre il suo comitato in via Putignani: "Continuo a raccogliere le firme ma ad oggi non c'è un regolamento ufficiale per le primarie del 23 febbraio". Decaro non scioglie la riserva. "Per governare Bari serve entusiasmo"

“Bari ha bisogno di gente determinata, che abbia fame e voglia di misurarsi con le sfide più importanti per il futuro della città”. Non lo cita mai in maniera diretta, ma non è un certo un segreto a chi si riferisca Pietro Petruzzelli con queste parole. Il candidato del centrosinistra che per primo ha aperto la campagna elettorale per la successione ad Emiliano, non ha voglia di attendere e sprona il tavolo della maggioranza ad ufficializzare quanto prima il regolamento delle primarie che si svolgeranno il prossimo 23 febbraio. “Stanno passando i giorni e non sappiamo quali siano le regole in gioco - commenta -. Noi andiamo avanti nella raccolta firme trasformando questo momento anche in un incontro con le comunità cittadine”. Sulla querelle che nei giorni scorsi ha visto Michele Emiliano contrapporsi al candidato del centrodestra Mimmo Di Paola, Petruzzelli non ha voglia di soffermarsi a lungo e sottolinea: “Credo che la politica faccia troppa fatica ad alzare l'asticella dell'etica nelle proprie scelte e deleghi spesso alla magistratura il compito di fare chiarezza”.

Petruzzelli ha voglia di ragionare sulla città e in vista della presentazione della sua squadra di governo, rilancia alcune idee che vorrebbe mettere in moto laddove riuscisse a vincere le prossime comunali. “Anzitutto vorrei che Bari si dotasse di un disability manager, una figura presente solo in alcune città italiane, tra cui Parma, che ha il compito di agevolare i diversamente abili nella fruizione dei servizi pubblici”. A questa figura si aggiunge quella del garante di genere che possa apportare “una nuova sensibilità nella programmazione delle future strategie di governo”.

“Bari - aggiunge - ha di fronte a sé un grande appuntamento, il Piano urbanistico generale (Pug), un’occasione unica che va affrontata con la partecipazione di tutti i portatori d'interesse, a partire dai cittadini, e in forma slegata dai poteri che in questi anni hanno condizionato lo sviluppo della città”.

Al segretario regionale del Pd, Sergio Blasi, che in una recente intervista ha definito i candidati attuali come “parziali” rappresentanti della città, Petruzzelli replica così: “Probabilmente non conosce bene Bari, che ha sempre avuto bisogno di forti scossoni, di persone motivate, piene di entusiasmo e con un progetto politico chiaro”.

Intanto il comitato di via Putignani inizia a prendere forma. La raccolta fondi è partita da alcuni mesi. “Abbiamo aperto un conto corrente a Banca Etica e chiunque può contribuire – spiega Petruzzelli. – La campagna dei manifesti 6X3 è costata circa 1500 euro beneficiando di una offerta last minute; il locale è stato donato da due mie amiche elettrici che hanno deciso di darmi una mano: tutto all’insegna della massima trasparenza”. Ma alle primarie manca ancora un candidato. La prossima settimana ha tutta l’aria di essere quella decisiva. Ad Antonio Decaro l’ultima parola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli: “Bari ha bisogno di gente determinata e pronta a governare la città”

BariToday è in caricamento