Elezioni Politiche 2013

La Destra presenta le liste: "Il nostro partito coniuga tradizione e rinnovamento"

Presentate in mattinata le liste del partito di Storace. Il segretario provinciale Daniele Milella, candidato alla Camera: "Votare la Destra in Puglia significa esprimere un voto che coniuga la tradizione ed il rinnovamento"

"Votare la Destra di Storace in Puglia significa esprimere un voto che coniuga la tradizione ed il rinnovamento". Così Daniele Milella, giovane esponente de La Destra candidato alla Camera in Puglia, sintetizza le 'ragioni' degli elettori del partito di Storace. Le liste per Camera e Senato alla prossime elezioni sono state presentate in mattinata  presso Villa Losacco (ex Renoir). All’incontro hanno presenziato il candidato alla Camera Daniele Milella, Segretario Provinciale di Bari e Dirigente Nazionale, e l’onorevole Paolo Agostinacchio, Segretario Regionale e capolista al Senato. 

"Al Senato - ha spiegato Milella durante l'incontro - è capolista Paolo Agostinacchio, che con le sue battaglie decennali è una bandiera della Destra politica Italiana, mentre alla Camera, subito dopo Storace e Buontempo, capilista in tutta Italia, trovano posto in posizione di eleggibilità due ragazzi di trenta anni (Stella MELE, Segretario Provinciale BAT, e Daniele MILELLA, Segretario Provinciale di Bari) che da una vita militano a Destra senza mai aver cambiato casacca. Votare la DESTRA al Senato, quindi, significa votare la tradizione mentre votarla alla Camera significa esprimere un voto “controcorrente” che rappresenta la discontinuità verso quei partiti che continuano a mettere in lista e ad eleggere i soliti “vecchi arnesi” della politica; quei personaggi che da anni siedono in Parlamento e che sono i veri responsabili della crisi profonda in cui versa il nostro Paese".

Milella ha poi rivolto un appello diretto agli elettori: "Il voto a la DESTRA  - ha detto - deve essere anche e soprattutto un voto di riunificazione di quel popolo di destra che ha subito la diaspora creata dal tradimento di Fini prima e dalla confusione di altri ex AN nei Fratelli d’ Italia di Larussa, Meloni e Crosetto, il quale non proviene dalla tradizione della Destra. Agli elettori che per una vita hanno votato Alleanza Nazionale, perciò, noi vogliamo lanciare il nostro accorato appello alla ritrovata unità in quanto sciogliere Alleanza Nazionale è stato il più grande errore politico commesso negli ultimi venti anni". "E’ necessario - ha concluso Mulella - che tutto quel popolo che per anni si è riconosciuto in Alleanza Nazionale e nella Destra Italiana, ritrovi l’unità. Noi de La Destra, sin da quando cominciavano a prefigurarsi gli albori del tradimento finiano, ci siamo uniti ed abbiamo dato vita ad un partito che ha raccolto l’eredità di Alleanza Nazionale e ne continua la politica. Noi ci crediamo dal 2008. Ora è il momento di tornare a crederci tutti insieme. Torniamo a crederci dunque. Riportiamo La Destra in Parlamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Destra presenta le liste: "Il nostro partito coniuga tradizione e rinnovamento"

BariToday è in caricamento