Salute

Vaccini anticovid per i minori stranieri non accompagnati: alla Casa delle Culture di Bari somministrazioni per venti ragazzi

L'iniziativa promossa dall'assessorato al Welfare in favore dei giovani ospitati nelle strutture di accoglienza cittadine

Sono stati venti i minori non accompagnati, seguiti dall'assessorato al Welfare in rete con le comunità educative territoriali e attualmente accolti nelle strutture cittadine, che questa mattina hanno ricevuto la somministrazione del vaccino anticovid nel centro polifunzionale Case delle Culture, al San Paolo.

L'iniziativa, promossa dall’assessorato comunale al Welfare insieme alla Direzione generale della ASL BA, si aggiunge all'analoga iniziativa svoltasi ad agosto in favore di circa 300 tra persone senza dimora, migranti, cittadini accolti nelle case di comunità o condomini sociali organizzati dal Comune, negli Sprar o nelle comunità diffuse sul territorio.

“Continua l’impegno dell'assessorato in rete con Asl - commenta Francesca Bottalico - volto ad assicurare vaccini e tamponi a chi ne fa richiesta e ha difficoltà di accesso, a partire dai minori non accompagnati ospiti nella rete di accoglienza territoriale. Oggi si è tenuto il secondo appuntamento presso la Casa delle culture, che ringrazio per aver allestito gli spazi per gli incontri tra giovani migranti e medici volontari mettendo inoltre a disposizione la rete dei mediatori culturali. Un ringraziamento particolare va alla direzione sanitaria  e alla referente  del dipartimento  di prevenzione per aver accompagnato questo percorso che ci ha permesso di rispondere a tutte le richieste arrivate presso l’assessorato.
Proseguono intanto i tavoli di concertazione con il centro di salute mentale e i serd per i casi più complessi, che non accettano alcuna forma di intervento e accoglienza”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anticovid per i minori stranieri non accompagnati: alla Casa delle Culture di Bari somministrazioni per venti ragazzi

BariToday è in caricamento