Mille studenti in attesa di borsa di studio da un anno: la protesta degli "idonei non beneficiari"

La mobilitazione annunciata da Link-Rete della Conoscenza per il 20 settembre: "Messi a dura prova da ritardi e costretti a pesare sulle famiglie"

Sono pronti a mobilitarsi, con sit-in davanti alle sedi Adisu e negli Atenei, i mille studenti universitari pugliesi ancora in attesa, dall'anno scorso, della borsa di studio.

Si tratta dei ragazzi risultati "idonei non beneficiari" delle graduatorie dello scorso anno, che protestano contro i ritardi nell'assegnazione delle borse di studio. La protesta è organizzata a livello regionale dagli studenti di Link e Rete della Conoscenza Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo a settembre - scrivono i ragazzi in una nota - il nuovo anno accademico sta iniziando e in Puglia di sono ancora mille studenti e studentesse che non hanno ricevuto la borsa di studio dello scorso anno, risultando ancora “Idonei non beneficiari” nelle graduatorie. I continui ritardi hanno messo e continuano a mettere a dura prova noi studenti, costretti ad affrontare l’Università e tutte le spese che ne derivano in maniera sempre più faticosa, privati della borsa di studio e perciò obbligati a pesare sulle spalle delle nostre famiglie per quelle spese che le borse avrebbero dovuto coprire. In questo modo la borsa di studio diviene sempre meno sostegno a supporto dello studio e sempre più mero rimborso di quanto si è riusciti ad anticipare. Non riusciamo ad affrontare l’anno accademico con serenità e con la possibilità di contare sulla borsa di studio per tutte le spese di materiale didattico, trasporti, mensa, alloggio. Per ribellarci contro questa inaccettabile situazione il 20 settembre ci mobiliteremo in tutta la Regione Puglia, saremo nelle sedi Adisu e negli Atenei per ribadire ancora una volta che vogliamo l’invio immediato delle borse di studio! I tempi di erogazione della borsa di studio non sono un fattore secondario, ma un aspetto fondamentale per garantire il diritto allo studio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento