Sabato, 31 Luglio 2021
Altamura

Altamura: il Maestro Riccardo Muti inaugura il Teatro Saverio Mercadante

Una delegazione di altamurani al Teatro San Carlo di Napoli ha incontrato il famoso maestro napoletano. Hanno portato in dono prodotti tipici di questa terra e adesso aspettano che il Maestro tagli il nastro

Il teatro Mercadante prima del restauro

L’anno prossimo si riapre il sipario e si riaccendono le luci di un’opera monumentale e di grande valenza storica: il Teatro Saverio Mercadante di Altamura.  Il  padrino di questo evento tanto atteso e sofferto (a causa degli interminabili lavori di ristrutturazione), sarà il Maestro Riccardo Muti, al quale è stato rinnovato l’invito qualche giorno fa. Una delegazione di altamurani (Vito Barozzi, Vito Ventricelli e Onofrio Pepe)  ha  incontrato il maestro a Napoli, offrendogli “il meglio” di questa terra: due «quadri di Pane di Altamura» dedicati al Teatro San Carlo e al maestro stesso prodotti manualmente dal panificatore Vincenzo Dambrosio che ha inoltre offerto tre grandi forme tradizionali del pane caratteristico di questa cittadina;   «La Corona di Federico»,  fatta di semola rimacinata di grano duro e pasta di mandorla pugliese del  maestro pasticciere Vincenzo Benvenuto; i dvd del famoso film «FocacciaBlues» di Nico Cirasola, i libri di ricerca gastronomica dell’Associazione Amici del Fungo Cardoncello, le splendide pubblicazioni sul restauro del San Carlo e del Teatro Petruzzelli edite dalla Cobar e, conoscendo l’amore dei napoletani per i dolci, Vincenzo Benvenuto ha donato i suoi «babà di Altamura» fatti con semola di grano duro.

Lo scorso 24 giugno fu proprio il sindaco altamurano Mario Stacca ad invitare  il Maestro Muti a presiedere l’inaugurazione del Teatro Mercadante, presso l’ Alighieri di Ravenna. Durante la serata andò in scena il melodramma “I due Figaro” di Saverio Mercadante, dopo circa duecento anni, su libretto di Felice Romani. L'opera fu musicata dal maestro altamurano nel 1826, durante la sua permanenza a Madrid, dove era stato nominato direttore artistico dei Teatri reali, ma, per vicende di censura e di compagnia, la messa in scena de I due Figaro  fu rimandata al 1835, sempre nella capitale spagnola. L'opera riscosse un grande successo perché coniugava i costumi e la musica della Scuola Napoletana con quella spagnola, frutto di un'ispirazione e di una preparazione eccezionali del musicista altamurano. Il capolavoro, però, fu presto dimenticato. La prima rappresentazione in Italia si è avuta proprio il 24 giugno 2011. A dirigere l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, proprio il maestro Riccardo Muti.  L’invito è stato in entrambe le occasioni caldamente accolto dal Maestro napoletano, quindi, “che lo spettacolo abbia inizio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altamura: il Maestro Riccardo Muti inaugura il Teatro Saverio Mercadante

BariToday è in caricamento