Giovedì, 29 Luglio 2021
Altamura Piazza Municipio, 1

Rilancio dell'area murgiana, Mario Stacca: "Abbiamo un'imprenditoria valida su cui puntare"

Il sindaco ha preso parte all'incontro di ieri tra istituzioni, imprenditori e parti sociali per discutere sulla possibile riconversione del settore del mobile imbottito, presso Palazzo Marchesale

Il sindaco Mario Stacca ha preso parte all’ incontro di ieri tra istituzioni, imprenditori e parti sociali per discutere sulla possibile riconversione del settore del mobile imbottito, presso Palazzo Marchesale. Hanno partecipato Il direttore generale del Ministero Sviluppo Economico, Carlo Sappino, il Vicepresidente della Regione Puglia Loredana Capone,  Antonio De Vito di Puglia Sviluppo, Domenico Arcuri, amministratore delegato Invitalia, i sindaci dei Comuni di Santeramo in Colle , Altamura, e Cassano delle Murge e l’Assessore alle Attività produttive Gianni Sportelli.  

Sono stati diversi i temi affrontati nel dibattito: rilancio del settore del mobile imbottito, tutela del made in Italy,  formazione, logistica, infrastrutture, lotta alla concorrenza sleale. E a tali propositi è intervenuto Pasquale Natuzzi, presidente dell’omonimo gruppo industriale leader del settore. L’imprenditore santermano ha chiesto al Governo di impegnarsi nella lotta contro il lavoro nero e l’illegalità oltre a chiedere strumenti per la riconversione e la tutela del mercato del lavoro per un settore, quale quello del salotto, sul quale è ancora possibile puntare essendo un patrimonio che non può e non deve essere disperso.

Anche il sindaco Mario Stacca ha condiviso le considerazioni di Pasquale Natuzzi. E ha aggiunto: ''Quanto al rilancio vero e proprio abbiamo un'imprenditoria valida su cui puntare e che va sostenuta con tutti gli strumenti che il Governo individuera' in base alle nuove norme recentemente varate e cio' deve avvenire,
contemporaneamente, in funzione della tutela del lavoro che e' l'altra grande difficolta' che si sta vivendo. Terzo punto, proseguire nel percorso di miglioramento infrastrutturale''.

Al momento, come già detto durante la Conferenza Stampa dell’11 Settembre scorso, sono già pervenute 15 proposte di riconversione industriale. La prossima scadenza sarà il 30 Settembre giorno in cui  la Regione Puglia e la Regione Basilicata dovranno sottoporre al Governo centrale il progetto di riconversione industriale per l’intera area. Entro il 30 Novembre toccherà al Governo giungere all’ Accordo di Programma.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilancio dell'area murgiana, Mario Stacca: "Abbiamo un'imprenditoria valida su cui puntare"

BariToday è in caricamento