menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bancarotta fraudolenta, arrestato imprenditore: "Distratti 4,5 milioni dalle casse aziendali"

L'accusa della Guardia di Finanza nei confronti di un 53enne, titolare di un'impresa di pulizie di Acquaviva fallita nel 2014. L'uomo è ai domiciliari

Avrebbe distratto risorse finanziarie per quattro milioni e mezzo di euro dalle casse aziendali dell'impresa di pulizie di cui era amministratore. Con l'accusa di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari hanno posto ai domiciliari un imprenditore 53enne di Acquaviva, Raffaele Labarile, amministratore della 'Care service srl', impresa di pulizie con sede legale ad Acquaviva, dichiarata fallita dal Tribunale di Bari nell'ottobre 2014.

All’imprenditore arrestato "è contestata la distrazione dalle casse aziendali di risorse finanziarie per circa quattro milioni e mezzo di euro, oltre alla falsificazione e alla irregolare tenuta delle scritture contabili della società". L'uomo, che formalmente risulta lavoratore dipendente di un’altra società, operante nel settore turistico, è attualmente indagato per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento