rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Oltre 15 chili di materiale esplosivo in auto e nello zaino, fermato durante la festa patronale: 20enne in manette ad Adelfia

Il giovane è stato notato dai poliziotti mentre faceva esplodere un grosso petardo in una zona periferica del paese, dove sono in corso i festeggiamenti per il Santo Patrono. La perquisizione ha permesso di rinvenire 181 manufatti esplosivi

Aveva con sè, tra lo zaino che portava in spalla e la sua auto, 181 manufatti esplosivi, per un peso complessivo di oltre 15 chili. Il ragazzo, un 20enne di Triggiano, è stato bloccato dai poliziotti del Nucleo Interregionale Artificieri della Questura di Bari ad Adelfia, dove gli agenti erano impiegati in servizi di vigilanza sulla corretta installazione di fuochi pirotecnici in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono.

Il ragazzo è stato notato mentre faceva esplodere, in una zona periferica, un petardo di considerevole potenzialità. All’arrivo dei poliziotti ha cercato di dileguarsi nelle campagne circostanti, ma è stato fermato e sottoposto a controllo.

All’interno dello zaino, recuperato nonostante il vano tentativo di disfarsene, sono stati rinvenuti e sequestrati due ordigni artigianali, del tipo “bombe carta”, dal notevole potere distruttivo. L’attività di perquisizione, estesa al veicolo del giovane, un’Audi A3 parcheggiata poco distante, ha consentito di sequestrare altri 179 manufatti esplosivi, per un peso complessivo di oltre 15 kg. Tratto in arresto per detenzione e porto abusivo di esplosivi, che in forza dell’elevato potere deflagrante la normativa parifica ad armi da guerra, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Sequestrato anche il veicolo utilizzato per trasportare gli esplosivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 15 chili di materiale esplosivo in auto e nello zaino, fermato durante la festa patronale: 20enne in manette ad Adelfia

BariToday è in caricamento