Aggressione dopo corteo antirazzista, poliziotto su Fb: "Godo". Avviato procedimento disciplinare

"Ma quanto sto godendoooo...? " aveva scritto sotto il link di un articolo relativo ai fatti. Identificati intanto 30 militanti di CasaPound: domani forse prime iscrizioni nel registro degli indagati

Un momento della manifestazione

Potrebbero arrivare domani le prime iscrizioni nel registro degli indagati in relazione all'aggressione subita da alcuni manifestanti al termine del corteo 'Mai con Salvini' da parte di un gruppo di militanti di CasaPound. 

Poliziotto 'esulta' su Fb

Intanto la Questura di Bari ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti di un poliziotto che, commentando su Fb un articolo relativo ai fatti avvenuti nel quartiere Libertà, aveva scritto "Ma quanto sto godendoooo...?". A carico dell'agente potrebbero essere valutate anche ulteriori iniziative.

Le indagini

Per ricostruire l'aggressione avvenuta venerdì, gli investigatori stanno esaminando le immagini delle telecamere di sorveglianza installate nella zona, incrociando le immagini con le testimonianze e i dati anagrafici dei circa trenta militanti di CasaPound identificati dopo i fatti. L'aggressione, che sarebbe stata compiuta da circa dieci persone, è avvenuta poco distante dalla sede di CasaPound. Tra le vittime,  l’europarlamentare di Potere al Popolo Eleonora Forenza, rimasta illesa, l’assistente parlamentare di Forenza e un manifestante di Alternativa Comunista, feriti alla testa, e Claudio Riccio, di Sinistra Italiana, che ha riportato una lieve contusione al volto.

Il sit-in antifascista

Intanto per la giornata di martedì prossimo, 25 settembre, in piazza Prefettura è stato organizzato il presidio "Bari contro la violenza fascista".  "Venerdì sera dopo la manifestazione antirazzista i neofascisti di Casa Pound hanno aggredito alcuni partecipanti al corteo. Una violenza gratuita - scrivono gli organizzatori - scatenata contro persone inermi, in presenza di famiglie e bambini. Bari democratica e antifascista non può restare a guardare. Lo squadrismo va fermato, subito. Invitiamo la cittadinanza intera ad incontrarci in piazza prefettura martedì 25 alle 18.30 per un presidio e assemblea di piazza".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento