Cronaca

In manette per stalking, continua a perseguitare l'ex moglie dal carcere: arrestato 49enne

Il caso di un 49enne di Acquaviva, che dall'istituto penitenziario inviava lettere minacciose e persecutorie alla donna. Scontata la pena è stato portato nel carcere di Bari

Neanche il carcere era a servito a fermare gli atti persecutori di un 49enne di Acquaviva delle Fonti. Nel suo mirino c'era sempre la moglie, che l'aveva fatto arrestare dopo averlo denunciato per stalking. Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della Stazione di Acquaviva hanno eseguito una misura cautelare della custodia in carcere all'interno dell'istituto penitenziario di Taranto, dove il 49enne era detenuto.

Durante la detenzione nelle carceri di Bari, Matera e Taranto, infatti, l'uomo ha inviato numerose lettere alla donna, dal tono persecutorio ed ossessivo.
Secondo quanto scoperto dagli inquirenti, negli scritti dimostrava di essere a conoscenza dei particolari dell’attuale vita privata della vittima ed ha continuato a minacciarla pesantemente di ritorsioni. Avrebbe anche detto che, una volta scarcerato, l'avrebbe seguita e le avrebbe ancora fatto del male. "Atteggiamenti che avevano provocato nell'ex moglie un grave stato d'ansia e di paura" spiegano i militari.
 
Da qui la richiesta dei militari di una nuova misura restrittiva. Il 49enne, quindi, una volta scarcerato dal carcere di Taranto, è stato immediatamente arrestato dai Carabinieri di Acquaviva delle Fonti e portato nella casa circondariale di Bari, in attesa di essere giudicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette per stalking, continua a perseguitare l'ex moglie dal carcere: arrestato 49enne

BariToday è in caricamento