menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo asili nido a San Girolamo e Carbonara, sì al finanziamento della Regione

I due progetti candidati dal Comune ammessi a finanziamento dalla Regione, che coprirà il 90% della spesa. L'assessore alle Politiche giovanili Romano: "Risultato importante per migliorare gli spazo destinati ai più piccoli"

La Regione Puglia finanzierà i progetti del Comune per la realizzazione di due nuovi asili nido a San Girolamo e Carbonara. Gli interventi di recupero candidati dal Comune di Bari sono stati ammessi a finanziamento nell'ambito dell’avviso regionale n. 1/2015 a valere su fondi APQ “Benessere e Salute” - FSC 2007-2013 per l’infrastrutturazione sociale.

I due progetti prevedono la riqualificazione di due ex scuole materne comunali, la “Costa” a San Girolamo e la “Montessori” a Carbonara, da destinare a nuovi asili nido, per un investimento complessivo pari a 850mila euro, finanziati per il 90% dalla Regione Puglia e cofinanziati dal Comune di Bari per il restante 10%. In particolare, per la realizzazione del nuovo asilo nido di San Girolamo sono previsti interventi per 350mila euro tra opere di ristrutturazione e adeguamento (300mila) e nuovi arredi (50mila), mentre al nuovo asilo nido di Carbonara sono destinati 500mila euro tra opere edili e impiantistiche (415mila) e nuove dotazioni (85mila).  Gli interventi per la realizzazione dei due nidi, attualmente in gara, saranno aggiudicati a breve e il tempo previsto per i lavori è di circa quattro mesi.

"Siamo molto soddisfatti di questo risultato - commenta l'assessore alle Politiche giovanili Paola Romano - che premia il grande lavoro di programmazione e di gestione svolto in questi mesi dagli uffici comunali per perseguire il nostro obiettivo rivolto alla prima infanzia: incrementare la dotazione di asili nido pubblici sul territorio cittadino e qualificare le strutture e l’offerta educativa dei sette nidi esistenti. Questo finanziamento regionale, infatti, si aggiunge ai fondi già ottenuti grazie ai PAC infanzia del Ministero dell’Interno che ci consentiranno di destinare circa 450mila euro ai nidi già esistenti per migliorarne il decoro e l’offerta educativa. Contiamo così di poter migliorare gli spazi destinati ai più piccoli e acquistare nuovi arredi, attrezzature e moduli per la didattica della prima infanzia. Resta confermato anche il nostro impegno per migliorare la conciliazione dei tempi vita/lavoro delle famiglie, in quanto tutti i nidi comunali faranno orario continuato fino alle sei di pomeriggio almeno fino al 2018".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento