Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Non diagnosticò meningite a un bimbo, medico rinviato a giudizio

Il medico, in servizio al pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII, visitò il bimbo, Marco Gabriele Catalano, di 17 mesi, ma non eseguì esami più approfonditi, scambiando i sintomi della menigite per un'influenza stagionale

E' stato rinviato a giudizio per la morte del piccoli Marco Gabriele Catalano, il bimbo di 17 mesi morto di meningite il 24 marzo 2010, il medico Domenico Tricarico, 50 anni.

Quel giorno Tricarico era in servizio presso il pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII, e visitò il piccolo Marco, che aveva la febbre oltre i 39 gradi e presentava eruzioni cutanee su viso e all'addome. Il medico lo rimandò a casa diagnosticandoli una banale influenza stagionale, senza compiere quegli accertamenti specifici che gli avrebbero permesso di distinguere i sintomi della meningite.

 Il processo comincerà il 12 gennaio 2012 dinanzi al tribunale di Bari. I genitori del piccolo si sono costituiti parte civile.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non diagnosticò meningite a un bimbo, medico rinviato a giudizio

BariToday è in caricamento