Cronaca

Borse di studio, la rabbia degli universitari pugliesi: "Erogate a meno della metà degli idonei"

La denuncia dell'associazione studentesca Link: "Graduatoria pubblicata da tre mesi, ma solo il 44% degli aventi diritto ha avuto il contributo". Oggi l'incontro con l'assessore alla Formazione Leo

La graduatoria ufficiale è stata pubblicata da tre mesi, ma ad aver ottenuto la borsa di studio dell'Adisu è solo il 44% degli aventi diritto. La denuncia arriva dall'associazione Link, che ha raccolto le proteste di migliaia di studenti universitari - oltre 8mila su 14.530 - ancora in attesa del contributo per lo studio. "Situazione - spiegano - che sta mettendo in drammatica difficoltà le famiglie di coloro che sono 'idonei non beneficiari'. Eppure la Regione Puglia negli scorsi mesi aveva assicurato la copertura totale delle borse". 

I rappresentanti di Link hanno incontrato in giornata l'assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Sebastiano Leo, chiedendo spiegazioni sul ritardo nell'erogazione delle borse e su altri provvedimenti promessi e mai divenuti realtà, come il comodato d'uso gratuito dei libri. "Chiediamo al presidente Emiliano e all'assessore Leo, che negli scorsi giorni hanno spiegato che il diritto allo studio rappresenta una priorità per il governo regionale, di rispettare l'impegno preso di garantire la copertura totale con risorse aggiuntive e di attivarsi con il Miur per sollecitare l'immediato invio delle risorse statali"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio, la rabbia degli universitari pugliesi: "Erogate a meno della metà degli idonei"

BariToday è in caricamento