Calo dei nuovi positivi nel Barese dopo il picco di ieri. Due persone decedute, l'Asl: "Situazione sotto controllo"

Il dg Sanguedolce: "Continua l’attività di sorveglianza da parte del dipartimento di prevenzione per il tracciamento dei contatti stretti”

Dopo l'impennata di contagi di ieri (175) scendono nettamente i nuovi casi covid nel Barese. Per la giornata del 9 ottobre sono stati registrati 66 casi con due decessi: "La situazione nella provincia di Bari - spiega il locale dg Asl Antonio Sanguedolce - è costantemente monitorata e sotto controllo, continua l’attività di sorveglianza da parte del dipartimento di prevenzione per il tracciamento dei contatti stretti”.

La situazione resta di allerta anche nelle altre province: "Nella Bat oggi  - afferma il dg Asl Alessandro Delle Donne - sono stati registrati 36 casi, ma il dato non è riconducile a un picco bensì a una registrazione non sincrona di alcuni dati dei giorni scorsi. Pertanto, per quanto restino le indicazioni per una massima attenzione del rispetto delle misure di contenimento del contagio, va sottolineato che i dati sono costanti".

A Foggia, invece, individuati 87 casi, "nella maggior parte dei quali - spiega il dg Asl Vito Piazzolla - di contatti stretti individuati nell'ambito di focolai familiari già tracciati in precedenza. Sotto l'attenzione del Servizio di Igiene anche alcune positività registrate in una Rsa e due strutture per anziani della provincia”.

"Dei 24 casi di positività registrati oggi in provincia di Lecce - sottolinea invece il locale dg Asl Rodolfo Rollo - , una larga parte, 16, sono contatti stretti di positivi già noti, 4 rientri dall’estero e da fuori Regione, una persona è stata individuata con lo screening per prestazioni sanitarie e 3 sono soggetti sintomatici su cui sono in corso le indagini epidemiologiche del nostro Dipartimento di prevenzione”.

Nel Tarantino, analizza il dg dell'Asl Jonica Stefano Rossi, “è risultato positivo al tampone Covid-19 un operaio dell’azienda Arcelor Mittal (ex Ilva). Il tampone si è reso necessario ieri quando l’uomo, che presta servizio presso la cokeria dello stabilimento ex-Ilva, ha accusato stato febbrile e malessere diffuso. Come da protocollo, il Dipartimento di Prevenzione, insieme allo Spesal, ha attivato tutte procedure necessarie di contact tracing. Il Dipartimento di Prevenzione, insieme alla Direzione Generale della Asl Taranto, seguono costantemente l’evolversi della situazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine a Brindisi, spiega il dg Asl provinciale Giuseppe Pasqualone, sono stati individuati "sei nuovi positivi. Si tratta di persone asintomatiche o con lievi sintomi. Continua l'attività di monitoraggio dei positivi in isolamento fiduciario e di tracciamento dei contatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento