Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Il cane abbaia troppo, la lite tra vicini finisce a coltellate

E' accaduto a Casamassima, dove i carabinieri hanno arrestato un 55enne e un 23enne, padre e figlio, con l'accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate

Una discussione tra vicini per un cane 'molesto' che rischia di trasformarsi in tragedia, con tanto di vittima accompagnata al Pronto soccorso per un colpo di coltello al costato. E' accaduto ieri sera a Casamassima, dove i carabinieri hanno arrestato un 55enne e un 23enne, padre e figlio, entrambi già noti alle forze dell'ordine, con le accuse di concorso in tentato omicidio e lesioni personali aggravate.

Infastiditi dal continuo abbaiare dell'animale, i due si sono presentati alla porta dei vicini, un 28enne e un 33enne, dando inizio ad un'animata discussione che è poi sfociata in una duplice aggressione. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, infatti, il padre ha colpito al costato il 33enne con un coltello da cucina, mentre il figlio, armato di una mazza da baseball, ha ripetutamente bastonato i due ragazzi.

I carabinieri, allertati da una chiamata al 112, sono riusciti a bloccare gli aggressori, perquisendo la loro abitazione e recuperando anche la mazza utilizzata per colpire i due malcapitati, mentre il coltello non è ancora stato ritrovato. Nel corso della stessa perquisizione i militari hanno rinvenuto anche nella camera da letto del 23enne anche un “panetto” di “ hashish ”, del peso di 82 grammi, nonchè la somma contante di 800,00 €, ritenuta il provento di un’illecita attività, anch’essi sequestrati.

I due malcapitati sono stati trasportati al Pronto soccorso di Acquaviva: il 33enne è tuttora ricoverato in prognosi riservata, mentre al 28enne sono stati prescritti 30 giorni di riposo in conseguenza delle ferite riportate al volto ed alla mano.

I due aggressori sono stati invece arrestati e condotti in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cane abbaia troppo, la lite tra vicini finisce a coltellate

BariToday è in caricamento