Cronaca

Con le borse schermate fanno shopping al centro commerciale senza pagare: fermate due donne

Una 32enne e una 23enne bloccate a Casamassima: dopo essersi impossessate di alcune scarpe e indumenti sportivi stavano per dileguarsi, ma i loro movimenti non sono sfuggiti ai vigilanti che hanno chiamato i carabinieri

Volevano fare shopping al centro commerciale, ma senza pagare. Non tutto però è andato secondo i loro piani, e così le due donne - una 32enne della Mongolia e una 23enne della Cina - sono finite in carcere con l'accusa di furto aggravato in concorso. E' accaduto a Casamassima.

Le due donne, dopo essere entrate in un negozio di articoli sportivi della galleria commerciale, hanno scelto scarpe e indumenti, e dopo aver staccato le placche antitaccheggio con un magnete, hanno nascosto gli articoli all'interno di due grandi borse schermate. Così si sono avviate alle casse, certe di frala franca.

Ma i loro movimenti non erano sfuggiti al personale della sicurezza del negozio, che le ha pedinate e fermate all'uscita fino all'arrivo dei carabinieri, subito giunti sul posto. Perquisite, le donne sono state trovate in possesso, nelle rispettive borse, di merce per complessivi 780 euro.

Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che le stesse erano prive del permesso di soggiorno, motivo per il quale dovranno rispondere anche di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato italiano. Per loro la Procura della Repubblica di Bari ha disposto il trasferimento in carcere.

La refurtiva, invece, è stata restituita al legittimo proprietario.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con le borse schermate fanno shopping al centro commerciale senza pagare: fermate due donne

BariToday è in caricamento