Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Bari Vecchia / via Benedetto Petrone

Bari ricorda Benedetto Petrone a 35 anni dal suo assassinio

Questa mattina la cerimonia in ricordo del giovane militante comunista accoltellato a morte da un gruppo di ragazzi del Fronte della Gioventù il 28 novembre 1977

La cerimonia di questa mattina con Emiliano e Vendola - Foto Comune di Bari

"Quello che è accaduto 35 anni fa può succedere di nuovo? Se non continueremo una lotta dura e corale senza perderci in quisquilie e disarmonie - faccio ammenda per primo - questo rischio c’è. Ma finché avremo la voglia e la felicità di trovarci insieme - qui e in altri luoghi - per fare quella politica che cambia in meglio la vita delle persone, avremo modo di scongiurarlo". Con queste parole il sindaco Emiliano ha aperto questa mattina la cerimonia in ricordo di Benedetto Petrone, il giovane militante comunista accoltellato a morte da un gruppo di ragazzi aderenti al Fronte della Gioventù il 28 novembre 1977.

La cerimonia, organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con il Comitato 28 novembre e l’ANPI, ha avuto inizio nella strada intitolata a Benedetto, alle porte di Bari vecchia, nei pressi di piazza Chiurlia, per poi spostarsi in piazza della Libertà, luogo in cui si consumò l'assassinio di Benedetto 35 anni fa. Alla commemorazione ha preso parte anche il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola.

"E’ fondamentale per il nostro futuro avere sempre un rapporto forte con il passato.- ha detto Vendola -  Non dimenticare, non cancellare, poter raccontare come è stato faticoso il cammino che abbiamo compiuto sin qui e poter ricordare la vita splendida di Benedetto, i vent’anni innaffiati di passioni buone, belle, come la giustizia, l’eguaglianza, la fraternità".


"Era un nostro coetaneo Benedetto - ha ricordato il governatore - e in questo giorno, il 28 novembre, ogni anno abbiamo bisogno di tornare qui. Non è una cerimonia retorica, venire qui oggi significa tornare e rinnovare l’impegno per questo quartiere, per questa città, per questo mondo. Significa provare ad essere come era Benedetto fino in fondo dentro il suo territorio, ma senza mai dimenticare che il nostro territorio è il mappamondo intero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari ricorda Benedetto Petrone a 35 anni dal suo assassinio

BariToday è in caricamento