Lavoro nero e irregolarità nei negozi della città, controlli al tappeto: scattano multe salate e denunce

Verifiche dei Carabinieri in numerosi quartieri: per 5 negozianti sono state elevate sanzioni da 56mila euro, scoperti a utilizzare complessivamente 16 lavoratori in nero

I Carabinieri hanno effettuato numerosi controlli in attività commerciali di Bari elevando sanzioni e denunce a seguito di irregolarità ravvisate nel corso delle verifiche. Complessivamente sono state coinvolte 22 attività: 4 titolari sono stati deferiti per aver installato impianti audiovisivi di sorveglianza, in assenza della prevista e preventiva autorizzazione degli Enti competenti. La violazione prevede un’ ammenda di 1550 euro per ogni singola attività.

Per altri 5 sono state elevate sanzioni da 56mila euro per aver utilizzato complessivamente 16 lavoratori in nero. Duemila euro di multa, invece, per un'attività commerciale sprovvista di documentazione obbligatoria Haccp. Infine al proprietario di un'altra attività commerciale è stata elevata una sanzione amministrativa da 1000 euro  per aver messo in vendita merce priva di etichette, come prevede la normativa di legge.

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Bari vecchia set fotografico d'alta moda: le modelle di Versace tra le 'signore delle orecchiette'

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Incendio distrugge l'ex ristorante l'Ancora a Palese, Decaro: "Non fate paura. Avanti con il bando"

  • Ragazzo picchiato a Palese, Decaro chiama il padre: "Aggredito perché bitontino"

Torna su
BariToday è in caricamento