menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un corteo di studenti

Un corteo di studenti

Deviarono corteo senza autorizzazione: studenti condannati a pagare 3.805 euro

I fatti risalgono al novembre 2012 quando un corteo di studenti che manifestava contro l'austerity deviò il corteo fino al porto per manifestare solidarietà al popolo greco con uno striscione

Dopo circa quattro anni di distanza dall'accaduto una decina di studenti baresi sono stati condannati dalla Corte d'Assise di Bari a pagare una sanzione da 3.805 euro per aver deviato un corteo senza autorizzazione.

I fatti risalgono al novembre del 2012 e il contesto era quello di una manifestazione studentesca contro le privatizzazioni, le politiche di austerità e i tagli al diritto allo studio.

I ragazzi nello specifico sono stati condannati per aver deviato il corteo da piazza Ferrarese sino al porto. Lì i manifestanti esibirono uno striscione di fronte al traghetto in partenza per la Grecia, in solidarietà a quel popolo ellenico.

"Si tratta di un atto di repressione violenta, che affronteremo collettivamente, riconoscendoci tutti ancora oggi negli strumenti di lotta messi in campo in quella data" dichiara Maria Giorgia Vulcano, coordinatrice di Zona Franka -. "Ci contestano un'occupazione del porto, ci condannano come pericolosi criminali  quando in questa città si muore o si viene gambizzati a colpi di pistola".

"Nonostante lo sgomento per la notizia - conclude Vulcano non manca la determinazione dei ragazzi: le lotte non si arrestano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento