Cronaca

Il porta a porta si espande: prima Stanic e poi San Paolo, tra qualche settimana le nuove pattumelle

L'Amiu e il Comune stanno definendo i dettagli del cronoprogramma. L'obiettivo è eliminare definitivamente da maggio i bidoni dalle strade, avviando il nuovo servizio

Prima la Stanic e poi (si spera in un unico blocco) il quartiere San Paolo: i due quartieri periferici saranno i prossimi a cambiare il sistema di raccolta differenziata, passando da quello tradizionale al porta a porta. L'attesa è tanta ma Comune e Amiu sembrano in dirittura d'arrivo: nelle prossime settimane potrebbe essere avviata la distribuzione delle pattumelle ai cittadini, cominciando la campagna d'informazione per una rivoluzione destinata a coinvolgere 35mila nuovi utenti.

Obiettivo maggio per il porta a porta

L'Amiu attende la chiusura della gara per la distribuzione dei bidoncini prima di poter cominciare con le operazioni: "Realisticamente - da qui a qualche settimana cominceremo con la distribuzione. Non appena la termineremo potremo cambiare il sistema, orientandolo sul porta a porta. Personalmente spero si possa cominciare con un'unica soluzione, partendo dalla Stanic e poi proseguendo con il San Paolo. E' nostra intenzione cercare di armonizzare il tutto, tenendo presente anche il ritardo con cui ci stiamo arrivando. Ci piacerebbe recuperare il tempo perso". A confermare l'obiettivo della primavera è il presidente dell'Amiu, Sabino Persichella: "Partiremo a maggio - spiega - incrementando di altri 35mila utenti i destinatari del servizio".

A breve la rimodulazione delle giornate di raccolta

Tra le novità in arrivo ce n'è anche una che riguarda le zone già coperte dal porta a porta, ovvero Palese, Santo Spirito, Catino, San pIo, San Girolamo, Fesca e Marconi: "A breve - afferma l'assessore Petruzzelli - cambieremo il calendario introducendo una seconda giornata per la raccolta della plastica, esaudendo le richieste dei cittadini in vista della stagione estiva". La variazione non avrà costi per il servizio. Si tratterà semplicemente di ridurre da due a una le giornate di conferimento della carta: "Si tratta - sottolinea l'assessore - della frazione più secca e più semplice da mantenere nelle proprie abitazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il porta a porta si espande: prima Stanic e poi San Paolo, tra qualche settimana le nuove pattumelle

BariToday è in caricamento