Domatore ucciso dalle tigri, la Procura dissequestra gli animali. Enpa: "Affidatele alle rete dei Santuari"

La richiesta dell'associazione animalista, inviata anche al ministro Costa: "Inaccettabile tornare alla situazione che ha preceduto l’aggressione

Ettore Weber durante uno spettacolo (Foto Youtube-Ansa)

Saranno restituite al circo Orfei le tigri responsabili di aver ucciso a inizio luglio il domatore Ettore Weber durante le esercitazioni dello spettacolo circense a Triggiano. Il Tribunale di Bari, come spiegato da Daniela Fanelli, coordinatrice pugliese dell'Ente nazionale protezione animali, ha disposto il dissequestro degli animali, portati inizialmente allo Zoo di Fasano nell'attesa che si concludessero le indagini sulla morte dell'uomo.

L'associazione ambientalista si è opposta alla scelta del Tribunale, come indicato in una lettera inviata al ministro dell'Ambiente Sergio Costa: "Restituirli al circo è un errore. Non solo per considerazioni etiche attinenti alla cattività – spiega Fanelli – ma anche perché le circostanze in cui è avvenuta l’aggressione ai danni del domatore non sono state del tutto chiarite. Sarà la magistratura a stabilire la dinamica dell’accaduto, tuttavia è assolutamente inaccettabile tornare alla situazione che ha preceduto l’aggressione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soluzione prospettata invece dall'Enpa è quella della rete dei Santuari - luogo di accoglienza per animali ex-da reddito in cerca di una casa - dove le tigri sarebbero protette e non tenute nuovamente in cattività. "La tragedia di Triggiano – osserva l'associazione – ha anche dimostrato l’urgenza di riformare il circo con lo stop allo sfruttamento di animali. Un’esigenza indifferibile, lo dimostrano i fatti, eppure mai riforma è stata più sofferta, tormentata e posticipata, nonostante gli impegni presi e più volte ribaditi dal ministro dei Beni Culturali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Comunali 2020 in provincia di Bari, al via lo spoglio | I risultati in diretta

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento