Mille mascherine all'ospedale Giovanni Paolo II: le aziende in campo per aiutare il personale sanitario

Questa mattina sono state consegnate le 500 mascherine di una startup pugliese, per metà ottenute grazie al crowdfunding. Le altre 500 sono arrivate da una catena di supermercati

Mille mascherine per il personale medico e sanitario dell'Istituto tumori 'Giovanni Paolo II' di Bari. Nuovi presidi per l'Oncologico frutto delle donazioni di aziende sul territorio, che si stanno mobilitando per sostenere concretamente medici e infermieri nell'emer-genza sanitaria in corso. In particolare negli scorsi giorni la piccola start-up Sestre srl, che produce integratori nutraceutici ha donato 250 mascherine, e tramite una campagna di crowdfunding lanciata sui propri canali, ne ha aggiunte altri 250.

Questa mattina il direttore scientifico di Sestre, Grazia Maria Simone, e la fondatrice dell'azienda, Sabrina Fiorentino, hanno provveduto alla consegna del materiale raccolto. Un'ulteriore donazione di 500 mascherine è arrivata invece dalla catena dei supermercati Dok del gruppo Megamark. "La carenza di dispositivi di protezione individuale – ricorda il direttore generale dell'istituto oncologico, Antonio Delvino – è uno dei problemi che rende più difficile la già difficile emer-genza sanitaria che stiamo attraversando. Le donazioni che stiamo ricevendo offrono un aiuto concreto a chi lavora in corsia e, aspetto di non poco conto, fanno sentire ai medici e agli infer-mieri tutta la vicinanza e il supporto di enti, aziende e privati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento