menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ultima giornata di esami gratuiti della Croce rossa

L'ultima giornata di esami gratuiti della Croce rossa

A Bari test gratuiti e consigli di prevenzione sul virus Hiv: "Sempre più giovani colpiti"

Nel 2015 il 16 percento dei casi riguardava un under 25, mentre nel 2016 sono state 154 le infezioni totali registrate. Sabato 27 maggio in via Argiro si mobilita la Croce rossa

Sempre più giovani in Puglia sono infetti dal virus dell'Hiv. A riportarlo è la Regione Puglia, che nel 2015 ha registrato 160 casi di infezioni, di cui il 16 percento riguardava under 25. Numeri che nel 2016 hanno visto un lieve calo - 154 i casi riportati in Puglia sempre a prevalenza maschile -, ma che disegnano un fenomeno su cui tenere alta l'attenzione, visto la facilità con cui i ragazzi oggi possono avere rapporti sessuali non protetti.

Nonostante più della metà delle persone - il 57 percento - scopre di aver contratto l'Hiv quando il sistema immunitario è già compromesso, a livello nazionale la Puglia non si comporta male. È infatti la regione con la più bassa incidenza tra nuove diagnosi e infezioni, in una classifica in cui dominano il Lazio (8,5 casi/100.000 nel 2015), la Lombardia (8,2 casi/100.000 nel 2015) e l’Emilia-Romagna (6,8/100.000 nel 2015).

Per aumentare la consapevolezza sul tema, i volontari del gruppo giovani del comitato di Bari della Croce Rossa Italiana, coadiuvati da alcuni medici della Croce Rossa, hanno organizzato a Bari una giornata di prevenzione sul virus dell'Hiv. Sabato 27 maggio in via Argiro sarà installato un gazebo dove dalle 17 alle 20.30 verranno forniti screening gratuiti. "L'esame dura circa mezz'ora - spiegano dall'associazione umanitaria - e si potrà eseguire in maniera anonima. Al richiedente verrà solo asportata un po' di sangue. Mentre si attende il risultato, intratterremo i giovani spiegando loro i metodi di contraccezione e che metodologie utilizzare per evitare la trasmissione di malattie". Anche la scelta del periodo non è casuale: "Con l'arrivo dell'estate - concludono - i ragazzi frequentano maggiormente locali e discoteche ed aumenta anche la possibilità di avere rapporti sessuali non protetti. Anche se non è la prima volta che organizziamo iniziative simili anche in altri periodi dell'anno". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento