Carabiniere barese eroe, salva la vita ad un uomo svenuto in un appartamento saturo di gas: è il gravinese Francesco Lorusso

Francesco Lorusso, insieme ad un altro collega, ha salvato la vita ad un uomo svenuto in un appartamento in provincia di Vicenza. I complimenti di Alesio Valente sindaco di Gravina di Puglia

Francesco Lorusso

"C'è una storia che non conoscevo, di cui ho avuto notizia in questi giorni e che vorrei condividere con voi. E' una storia di coraggio e passione. E' la storia di Francesco Lorusso, un nostro giovane concittadino che ha scelto di servire lo Stato vestendo la divisa del carabiniere. E da carabiniere, a 30 anni, non ci ha pensato due volte, qualche giorno fa, a sfidare il pericolo insieme ad un suo collega pur di salvare la vita ad un uomo che aveva perso i sensi a casa sua, ormai satura di gas. E' un bell'esempio, una bella storia. Francesco Lorusso presta servizio lontano da Gravina, in provincia di Vicenza, ma attraverso i suoi familiari gli ho già fatto pervenire i complimenti ed un invito: quando sarà tra noi, magari a Natale, vorrei stringergli la mano e ringraziarlo a nome di tutti i gravinesi" così il sindaco di Gravina di Puglia Alesio Valente rende omaggio al militare dell'arma barese che domenica scorsa, insieme ad un altro collega, ha tratto in salvo un uomo di 62 anni che era svenuto nell'appartamento ormai saturo di gas di via Vicenza a Castelgomberto.

Due cittadini ghanesi hanno chiamato il 112 preoccupati del fatto che un loro amico non rispondeva più al telefono. Arrivati sul posto, l'appuntato scelto Alfredo La Licata e il carabiniere Francesco Lorusso, dopo essere entrati nella palazzina dove risiedeva il 62enne, hanno percepito un forte odore di gas. Giunti al terzo piano, hanno individuato l'appartamento da dove proveniva l'odore e, dopo aver chiuso i contatori di gas e luce, hanno sfondato la porta d'ingresso chiusa a chiave dall'interno.  In camera da letto, apparentemente privo di vita, c'era il ghanese J.E.K, il cui corpo si presentava freddo e immobile.

A quel punto i carabinieri lo hanno prelevato l'uomo e portato all'esterno, iniziando le pratiche di primo soccorso in attesa del personale del 118, arrivato poco dopo.  Il 62enne è stato ricoverato all'ospedale di Arzignano dove si trova in gravi condizioni ma ancora in vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo la ricostruzione dei carabinieri l'uomo avrebbe avuto un malore mentre un pentolino con dell'acqua stava bollendo sul fuoco del fornello della cucina. Arrivata a ebollizione l'acqua ha spento la fiamma e il gas si è propagato per tutta la casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Calci e pugni ai poliziotti nel reparto di ortopedia del Policlinico: arrestato 49enne a Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento