Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Polignano a Mare

Rubati oltre 500 notebook e tablet in scuole e università: due arresti, nel mirino anche il Barese

Cinque persone sono state denunciate nell'ambito dell'inchiesta per i 14 episodi avvenuti tra settembre 2017 e luglio 2019. In manette sono finiti un 28enne e un 60enne, entrambi foggiani

Avrebbero rubato circa 520 device elettronici da numerosi istituti scolastici della Basilicata e della Puglia, comprese scuole nella provincia barese. Sono finite perciò agli arresti due persone, un 28enne - ritenuto autore dei furti - e un 60enne, entrambi residenti nel Foggiano. Altre cinque persone sono state invece denunciate - in quanto ritenute dagli investigatori ricettatori 'minori' - nell'ambito dell'inchiesta 'Notebook' sui furti di notebook e tablet nelle scuole, coordinata dalla Procura della Repubblica di Matera.

In totale sono 14 gli episodi che si sono verificati in due anni, nello specifico nel periodo intercorso tra settembre 2017 e luglio 2019, che hanno coinvolto anche le sedi dell'Università del Salento. Il materiale elettronico rubato negli istituti aveva un costo complessivo di oltre 500mila euro. L’operazione ha impegnato circa 50 militari dell’Arma dei carabinieri nel comuni di Cerignola (Foggia), Polignano a Mare (Bari) e Lavello (Potenza).

Notizia in aggiornamento. Ultimo aggiornamento: 21/1/2020, ore 12:53

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubati oltre 500 notebook e tablet in scuole e università: due arresti, nel mirino anche il Barese

BariToday è in caricamento