Ladri nello stadio di Bitonto, danni e magazzino a soqquadro. L'amaro sfogo del sindaco: "La comunità ne ha le tasche piene"

L'episodio al 'Città degli Ulivi'. La dura condanna del primo cittadino, Michele Abbaticchio: " Lasciate dietro di voi solo una catena di insulti e maledizioni"

Foto Fb Domenico Nacci via sindaco Abbaticchio

Ladri nello stadio comunale di Bitonto. Due notti fa ignoti si sono introdotti all'interno del 'Città degli Ulivi', con ogni probabilità alla ricerca di qualcosa da asportare, mettendo a soqquadro il magazzino e provocando anche danni. Un episodio che ha suscitato rabbia e indignazione in tutta la comunità.

L'amaro sfogo del sindaco Abbaticchio: "Ne abbiamo piene le tasche"

"Questa volta ho contato fino a tre prima di scrivere. E chiaramente non accade solo a Bitonto. Anzi. Accade ovunque. Ma proprio per questo il nostro orgoglio avrebbe dovuto spingerecchiunque a fermarsi difronte ad alcuni confini - scrive su Fb il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio - Avete rubato nelle scuole, nello stadio, nel vostro stesso palazzo comunale. Avete fatto piangere tifosi, bambini, donne e uomini che credono ancora nello Stato. Avete scritto su Facebook sbraitando su qualunque cosa ma non avete mai fermato il primitivo senso di distruzione fine a se stesso. I vostri diritti sono garantiti dalla legge, ma non sono riconosciuti da una Comunità che ne ha piene le tasche del vostro agire. Sappiate che quando passate lasciate dietro di voi solo una catena di insulti e maledizioni. Avete rinnegato la vostra Patria. Quindi potete affermare di non averla. Solidarietà al Bitonto calcio, al suo Presidente, al suo staff, a tutti i cittadini che, ancora una volta, pagheranno di tasca propria i vostri misfatti". Sulla stessa linea Domenico Nacci, assessore con delega allo Sport: "Mi chiedo - scrive in un post - cosa pensassero di trovare! Hanno rubato dentro casa propria, ma forse questi indicibili soggetti non sanno nemmeno che lo Stadio è la casa "sportiva" per eccellenza di tutti gli appassionati. Potevano trovare solo il sudore dei ragazzi, la passione del presidente e dei suoi collaboratori, il lavoro dell'instancabile Gianni. La mia solidarietà alla squadra, al gestore, ai tifosi veri che sostengono la squadra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Damascelli: "Atto vergognoso"

Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli: "Sono sconcertato per il vile furto che ha messo a soqquadro lo stadio Città degli ulivi la notte scorsa. I malviventi che si sono introdotti nel magazzino per svaligiarlo, dopo aver seminato distruzione e sporcizia al loro passaggio, hanno arrecato danno non solo alla società di calcio ma all'intera comunità di Bitonto". "Violare un luogo collettivo, che forse andrebbe curato e custodito meglio, e che rappresenta i nostri colori e il nostro orgoglio sportivo - commenta Damascelli - è un atto davvero vergognoso. Più del danno materiale, quel che indigna è la sfrontatezza di questi balordi". "Esprimo vicinanza e solidarietà alla società neroverde - conclude l'esponente di Forza Italia - e confido nel lavoro delle forze dell'ordine affinché i responsabili siano presto identicati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Donna trovata senza vita a Bari: morta dissanguata, in casa c'erano compagno e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento