menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In lite con il nonno, spara colpi di pistola contro la sua abitazione: arrestato 25enne

L'episodio a Grumo: dietro il gesto dissidi familiari. Il giovane, fuggito in motorino dopo il fatto, è stato poi rintracciato dai carabinieri

Ha esploso due colpi di pistola contro la porta dell'abitazione del nonno, sparando ad altezza d'uomo, per poi dileguarsi a bordo di un motorino. E' accaduto nei giorni scorsi a Grumo, dove i carabinieri hanno arrestato un 25enne già noto alle forze dell'ordine.

E' stato proprio l'anziano, un 80enne del luogo, rimasto fortunatamente illeso, a chiamare il 112 dopo l'accaduto. Sul posto sono quindi intervenuti i militari della S.I.S. del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari, insieme al personale della Sezione Operativa della Compagnia di Modugno, al comando capitano Corrado Quarta, i quali, nel corso del sopralluogo, hanno rinvenuto e repertato le due ogive, conficcatesi in un muro.

La ricostruzione e l'arresto

Secondo quanto ricostruito nell'ambito delle immediate indagini, il gesto sarebbe scaturito da dissidi familiari in corso da qualche tempo fra l'anziano e il nipote, legati a ragioni economiche. Anche quella sera stessa, nonno e nipote avrebbero affrontato nuovamente l'argomento, prima del gesto compiuto dal giovane. Il 25enne, subito ricercato dai carabinieri, è stato poi rintracciato e arrestato in tarda serata presso la propria abitazione. Condotto in caserma, in preda all’ira, il giovane ha opposto resistenza, minacciando anche i militari, per poi essere definitivamente bloccato ed arrestato per tentato omicidio, porto in luogo pubblico di armi clandestine, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento