menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'emergenza Coronavirus non ferma gli sporcaccioni: rifiuti a fuoco in un'area già sequestrata

I sigilli erano stati posti dalla Guardia di Finanza su disposizione del gip del Tribunale di Bari. A segnalare la colonna di fumo nero sono stati alcuni contadini di Adelfia

Neanche l'emergenza Covid-19 ferma gli incivili. Ad Adelfia in mattinata è stato appiccato un incendio in aperta campagna, per eliminare i resti di alcuni rifiuti elettrici rimasti abbandonati in una discarica abusiva, per di più già oggetto di sequestro da parte della Guardia di Finanza. A notare la colonna di fumo nero, nata dalla combustione di resti di elettrodomestici, sono stati alcuni contadini che passavano in zona.

"Purtroppo anche in queste situazioni di emergenza non mancano i soliti delinquenti - il commento del sindaco, Giuseppe Cosola - In una zona già sottoposta a sequestro preventivo della guardia di finanza stanno andando a fuoco scarti di elettrodomestici. Ringrazio tutti gli agricoltori che hanno segnalato il problema e la polizia locale , prontamente intervenuta, nonostante le già gravose e note incombenze derivanti dall emergenza coronavirus . Cerchiamo di essere dappertutto ...ma è sempre più difficile ...collaboriamo!!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento