Tangenti per appalti nel Barese, il giorno degli interrogatori: otto indagati non rispondono ai gip

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. In tre, invece, si sono difesi dalle accuse di presunte 'mazzette' per lavori ad Acquaviva, Altamura e Castellana Grotte

Tre degli undici indagati arrestati nei giorni scorsi nell'ambito dell'inchiesta su presunte tangenti pagate ad amministratori e tecnici di alcuni Comuni del Barese, in cambio di appalti, si sono difesi dalle accuse formulate dalla Procura di Bari nel corso degli interrogatori di garanzia svoltisi dinanzi ai gip Giovanni Anglana e Francesco Agnino, alla presenza dei pm che coordinano le indagini,  Marco D'Agostino e Claudio Pinto e dei difensori degli indagati. Gli altri, otto, invece, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"TANGENTI" PER APPALTI AD ALTAMURA, ACQUAVIVA E CASTELLANA 

Le accuse, a vario titolo, riguardano presunte 'mazzette' per la ristrutturazione del teatro comunale di Acquaviva delle Fonti e i lavori al depuratore della città, i lavori al depuratore di Altamura e quelli ad una scuola di Castellana Grotte. L'unico amministratore accusato di corruzione per aver intascato una tangente da 15mila euro per i lavori al depuratore di Altamura, il sindaco della città murgiana, Giacinto Forte, attualmente agli arresti domiciliari, ha preferito non rispondere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento