Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Intimidazione al senatore Lettieri, intercettata busta con siringa

La busta sospetta è stata rinvenuta nell'ufficio postale di viale Einaudi in seguito ad una telefonata anonima. All'interno del plico, indirizzato alla farmacia di cui Lettieri è titolare, una siringa da insulina legata con un filo ad un libro a fumetti

Atto intimidatorio questa mattina a Bari nei confronti del senatore Pdl Luigi D'Ambrosio Lettieri, segretario della Commissione Sanità del Senato e componente della Commissione parlamentare di inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio sanitario nazionale.

Una busta sospetta, indirizzata alla farmacia di cui Lettieri è titolare, è stata rinvenuta in seguito ad una segnalazione telefonica anonima nell'ufficio postale di viale Einaudi, di fronte a Parco Due Giugno. Il plico conteneva una siringa da insulina legata con un filo ad un libro a fumetti di "Lupo Alberto". Il ritrovamento ha fatto scattare l'allarme bomba, perché si temeva che la sirigna potesse contenere liquido infiammabile, ipotesi poi smentita dagli artificieri intervenuti sul posto.

Solidarietà al senatore Lettieri è stata espressa in una nota dal presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, mentre lo stesso Lettieri ha commentato l'accaduto auspicando il ritorno ad un clima di pacatezza e di confronto. "Credo che non si possa dire altro. Sono atti che si commentano da soli". "Nel Paese - ha proseguito Lettieri - si deve prendere atto che esiste una situazione di difficoltà e di disagio che porta alla esasperazione. Sono gesti che vanno censurati, ma si farebbe anche male a non comprendere. C'è grande disagio nella società, produttiva e non".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazione al senatore Lettieri, intercettata busta con siringa

BariToday è in caricamento