Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Nuove rotatorie in città, si lavora anche di notte. Decaro: "Disagi ridotti al minimo"

Il primo cittadino ha visitato tre cantieri a Japigia, San Pasquale e Poggiofranco, lanciando anche una proposta: "Invito cittadini, commercianti e imprese ad adottare le intersezioni per abbellirle adeguatamente"

Operai al lavoro anche la sera per accelerare l'ultimazione della rotatoria del quartiere Japigia a Bari, all'incrocio tra via Caldarola e via Magna Grecia: il cantiere è rimasto attivo anche oltre le 22 per effettuare scavi e altri passi in avanti in modo da consegnare alla città un'opera importante entro poche settimane. Ieri il sindaco Decaro ha effettuato alcuni sopralluoghi nei diversi quartieri della città dove si stanno realizzando le rotatorie, non solo a Japigia: il primo cittadino, accompagnato dall'assessore Galasso, ha fatto il punto della situazione all'incrocio tra via Salvatore Matarrese e viale Josemaría Escrivá, nel quartiere Poggiofranco. I lavori iniziati due mesi fa nell'ambito della lottizzaizone Noema, permetteranno di fluidificare il traffico in vista dell'apertura del prolungamento di via Matarrese nel tratto compreso tra viale Escrivà e via generale Bellomo sullla cui intersezione verrà realizzato un impianto semaforico temporaneo, in attesa di cominciare altri lavori, a cura delle Fal, per un'altra rotatoria.

“Il cantiere in corso dovrebbe concludersi entro fine settembre - ha dichiarato Galasso -. Possiamo considerare questi interventi come il raggiungimento di un obiettivo importante perché, a seguito di un’interlocuzione con i soggetti attuatori della lottizzazione, siamo riusciti a sbloccare l’esecuzione di un’opera molto attesa da residenti, commercianti e tutti coloro che svolgono o svolgeranno attività in questa area della città in forte espansione. Con quest’opera miglioriamo la viabilità del quartiere, chiudendo un reticolo di strade, tutt’oggi ancora separate fra loro. La rotatoria, infatti, per anni è rimasta solo un progetto, nonostante fosse prevista nella convenzione della lottizzazione”.

“Oggi ho voluto personalmente verificare lo stato d’avanzamento dei cantieri per la realizzazione delle rotatorie attualmente in corso in città - ha dichiarato Antonio Decaro che ha visitato anche il cantiere su via Re David -. Abbiamo chiesto alle imprese esecutrici di lavorare durante i mesi estivi e in alcuni casi, come per via Caldarola, durante le ore notturne, per ridurre al minimo i disagi ai cittadini e per terminare i lavori in tempo per la ripresa delle attività lavorative e scolastiche. Chiedo ufficialmente, sin da ora, a tutti i titolari di aziende della città e dell’area metropolitana, di adottare gli spazi interni alle rotatorie e di arredarli con piante e alberi idonei, in cambio della possibilità di promuovere la propria attività. In questo modo aumentiamo le aree a verde cittadine e rendiamo più belli gli spazi pubblici”. Dalla prossima settimana cantieri attivi anche per l'esecuzione della rotatoria stradale in via Ancona tra Catino e San Pio, nelle vicinanze dello svincolo per la Ss 16.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove rotatorie in città, si lavora anche di notte. Decaro: "Disagi ridotti al minimo"

BariToday è in caricamento